Proseguono le ricerche di Giuseppe, l'appello social della nipote: "Vede poco, era vestito di scuro e si aiuta con un bastone"

3' di lettura 11/11/2021 - "Aiutateci a ritrovare Giuseppe Rosati di 82 anni, scomparso lo scorso lunedì 8 novembre da Cupi di Visso, nell’alto maceratese intorno alle 11".

Inizia così l'appello su Facebook della nipote di Giuseppe Rosati, l'82enne scomparso da Cupi (Visso) tre giorni fa. "I soccorsi stanno cercando nella zona montana, scandagliando anche luoghi impervi - prosegue Michela Rosati - Ci è giunta una segnalazione da Monte San Giusto di un anziano in stato confusionale, se qualcuno lo ha visto in zona o nei paesi limitrofi vi preghiamo di contattarci. Lunedì mattina era vestito con tuta, maglione, cappello, occhiali scuri e bastone. Vede pochissimo, se lucido potrebbe rispondere al nome Peppe, per noi lo zio Peppe! Vi chiediamo di condividere al massimo, anche nei paesi limitrofi".

Con questo accorato appello sui social Michela Rosati chiede aiuto a tutti per ritrovare l'anziano zio, che disorientato dallla fitta nebbia, non ha fatto più ritorno a casa da ormai, appunto, tre giorni. Il probabile avvistamento a Monte San Giusto di una persona anziana in stato confusionale, non è chiaro se rispondesse alle caratteristiche di Giuseppe, per il quale, anche nella giornata di oggi continuano serrate le ricerche nella zona del vissano.

Si stanno alternando ormai in questa vasta operazione di monitoraggio, squadre dei Vigili del Fuoco di Macerata (che hanno il coordinamento delle operazioni nella piccola frazione di Cupi), i colleghi dei distaccamenti di Camerino e Visso, quindi squadre del Soccorso Alpino di Macerata, Protezione Civile, Carabinieri e Forestali, gruppi cinofili, mentre si spera che le condizioni meteo migliorino per poter effettuare controlli dall'alto con elicottero e droni (per le zone più impervie). Anche oggi infatti il tempo non ha permesso il sorvolo della zona con l'elicottero, ma sono stati utilizzati droni con telecamere termiche, che però non hanno dato alcun riscontro.

Sono in media una cinquantina le persone che stanno battendo a tappeto, con un raggio di azione sempre più ampio, le aree intorno alla frazione di Cupi. E' quì che si concentrano principalmente gli sforzi dei soccorritori, tra cui volontari della protezione civile, gruppi di amici e parenti. Comunque, la segnalazione di Monte San Giusto, mantiene vive le speranze dei famigliari, che non hanno mai abbandonato l'ipotesi di una trasferimento involontario ed attraverso mezzi occasionali, come la richiesta di un passaggio, in altri luoghi o centri, sia vicini che eventualmente più lontani.

Ad aiutare le eventuali operazioni di ricerca in loco, ma soprattutto fuori dal vissano, ci sono ora le foto di Giuseppe Rosati, che su segnalazione e consigli dei famigliari potrebbe rispondere anche al nomignolo di "Peppe". Al momento però, ancora nessuna traccia.

È attivo il servizio di notizie in tempo reale tramite Whatsapp e Telegram dei quotidiani Vivere.
Per Whatsapp aggiungere il numero corrispondente alla città desiderata nella propria rubrica ed inviare allo stesso numero il messaggio "notizie on".
Per Telegram cercare il canale desiderato.

Città Whatsapp Telegram
Ancona 350.0532033 @VivereAncona
Ascoli 353.4149022 @VivereAscoli
Camerino 340.8701339 @VivereCamerino
Civitanova 348.7699158 @VivereCivitanova
Fabriano 376.0081705 @VivereFabriano
Fano 350.5641864 @VivereFano
Fermo 351.8341319 @VivereFermo
Jesi 371.4821733 @VivereJesi
Macerata 328.6037088 @VivereMacerata
Osimo 320.7096249 @VivereOsimo
Pesaro 371.4439462 @ViverePesaro
Recanati 366.9926866 @VivereRecanati
San Benedetto 351.8386415 @VivereSanBenedetto
Senigallia 351.7275553 @VivereSenigallia
Urbino 371.4499877 @VivereUrbino

di Angelo Ubaldi
redazione@viverecamerino.it







Questo è un articolo pubblicato il 11-11-2021 alle 14:17 sul giornale del 12 novembre 2021 - 2535 letture

In questo articolo si parla di attualità, visso, angelo ubaldi, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/ctv5





logoEV
logoEV