Nuova stagione di prosa per i Teatri di SanSeverino: Rapaccioni riconfermato alla direzione artistica

4' di lettura 23/11/2021 - Sei titoli in cartellone, con una programmazione che andrà avanti da gennaio ad aprile 2022, con dentro protagonisti assoluti del panorama nazionale, tra attori celebri e registi di chiara fama.

I Teatri di Sanseverino sono pronti ad alzare il sipario sulla nuova stagione di prosa realizzata in collaborazione con l’Amat e con il sostegno della Regione Marche e del Ministero della Cultura. Il riconfermato direttore artistico, Francesco Rapaccioni, ha presentato in anteprima al sovrintendente del Feronia, il sindaco Rosa Piermattei, e all’assessore alla Cultura, Vanna Bianconi, le tappe di un percorso fascinoso fatto di testi contemporanei ma anche di classici rivisitati con sguardo attuale, molto interessanti e coinvolgenti. Si parte martedì 11 gennaio con Lucia Mascino e lo spettacolo “Smarrimento”, testo e regia di Lucia Calamaro. Poi si prosegue sabato 22 gennaio con un cast d’eccezione che vedrà sul palco sempre del Feronia Enzo Decaro insieme a Giuseppe Brunetti, Francesca Ciardiello, Lucianna De Falco, Carlo Di Maio, Massimo Pagano, Gina Perna, Giorgio Pinto, Ciro Ruoppo e Fabiana Russo in “Non è vero ma ci credo” di Peppino De Filippo per la regia di Leo Muscato. Sabato 29 gennaio sarà invece Isabella Ragonese a calcare la scena con “Da lontano”, testo e regia ancora di Lucia Calamaro. La più importante drammaturga italiana contemporanea, pluripremiata e osannata in tutto il mondo, sarà protagonista, dunque, con ben due testi scritti appositamente per le due attrici che li interpreteranno, Isabella Ragonese e Lucia Mascino.

La stagione di prosa dei Teatri di Sanseverino riprenderà venerdì 11 febbraio con Lello Arena, Giorgia Trasselli, Raffaele Ausiello, Marika De Chiara, Andrea de Goyzueta, Carla Ferraro, Serena Pisa e Fabrizio Vona e lo spettacolo “Parenti serpenti” di Carmine Amoroso per la regia Luciano Melchionna e proseguirà domenica 27 febbraio con Emilio Solfrizzi, Rosario Coppolino, Antonella Piccolo, Lisa Galantini, Sergio Basile, Viviana Altieri, Cristiano Dessì, Pietro Casella e Cecilia D’Amico in “Il malato immaginario” di Molière per l’adattamento e la regia di Guglielmo Ferro. Ultimo appuntamento, mercoledì 20 aprile, con Giorgio Lupano, Gabriele Pignotta, Attilio Fontana, Fabio Avaro, Siddhartha Prestinari e Malvina Ruggiano in “Tre uomini e una culla” di Coline Serreau per la regia di Gabriele Pignotta. Ai sei spettacoli in cartellone la nuova stagione dei Teatri di Sanseverino affiancherà, come sempre avviene, una serie infinita di appuntamenti e altre rassegne: dagli Incontri con l’Autore, alla stagione cinematografica, dagli appuntamenti con le scuole ai concerti, alle serate a tema.

Il sindaco del Comune di San Severino Marche, Rosa Piermattei, ha inoltre rinnovato l’incarico di direttore artistico dei Teatri di Sanseverino a Francesco Rapaccioni, ruolo che ricopre ormai ininterrottamente dal luglio 2011. “In quasi undici anni di attività Rapaccioni ha fatto crescere i nostri teatri portandoli alla ribalta nazionale per il numero di rappresentazione e, soprattutto, per la qualità delle stagioni che si sono susseguite e per un’attività che non è stata mai fermata nemmeno da eventi eccezionali come terremoto e Covid” - sottolinea il primo cittadino settempedano che ha ufficializzato la nomina nel corso di un incontro con il riconfermato direttore al quale ha preso parte anche il vice sindaco e assessore alla Cultura del Comune di San Severino Marche, Vanna Bianconi.

Avvocato di professione e “viaggiatore per passione”, giornalista pubblicista, profondo conoscitore della storia e della società settempedana; Rapaccioni per un decennio, esattamente dal 1996 al 2006, è stato presidente della Commissione cultura e teatro presso il Comune di San Severino Marche. Poi, dal 2011, ha assunto il ruolo di direttore del teatro comunale Feronia e di direttore responsabile artistico e organizzativo delle stagioni de i Teatri di Sanseverino. Dal luglio 2020 è membro del Consiglio direttivo della Fondazione Rete Lirica delle Marche in rappresentanza di tutti i soci partecipanti: Sferisterio di Macerata, Rof di Pesaro, Form, Conservatorio di Fermo, Accademia di Belle Arti di Macerata, Cori dei teatri di Ascoli Piceno e Fano, Orchestra Sinfonica Rossini e altri. Dal 2004 al 2016 è stato responsabile per le Marche e responsabile nazionale per la lirica di www.teatro.it, dal 2016 ha iniziato una collaborazione con la testata lirica internazionale online www.wanderesite.com. In passato è stato anche collaboratore per lirica, teatro e cultura del sito www.culturama.it, ha condotto incontri con il pubblico dei cast di spettacoli in scena al teatro delle Muse di Ancona, ha condotto e realizzato programmi radiofonici, ha collaborato all’organizzazione di numerosissime mostre. E’ direttore artistico della rassegna letteraria Il porto degli autori – incontri a Porto San Giorgio, organizzata dal Comune di Porto San Giorgio. Dal 2008 è anche console del Touring Club d’Italia. Grande il suo impegno anche nel sociale: per diversi anni è stato presidente del Cda, di cui ora è componente, della fondazione onlus “L’Anello della Vita” che si occupa di assistenza a malati terminali in hospice e a domicilio.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 23-11-2021 alle 12:27 sul giornale del 24 novembre 2021 - 237 letture

In questo articolo si parla di spettacoli, san severino marche, Comune di San Severino Marche, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/cvMs