Disagi per le vaccinazioni a Camerino, Radici al Futuro se la prende con il sindaco Sborgia

1' di lettura 29/11/2021 - Quanto si è visto stamattina a Camerino è stato qualcosa di indecente, scene e situazioni con le quali non avremmo mai pensato di dover avere a che fare nella nostra città.

Il riferimento è a quello che hanno dovuto sopportare i cittadini che si sono recati al Centro Ada dove era stato allestito il camper vaccinale. Gente ammassata all'esterno della struttura, tanti anziani al freddo e sotto la neve in attesa del proprio turno. E tutto questo si poteva e si doveva evitare.

Infatti, si è arrivati a questo punto solo per la protervia del sindaco Sborgia che sembra non abbia voluto far spostare il centro vaccinale in un luogo più idoneo, come potevano essere, ad esempio, i container di Vallicelle. Da quanto abbiamo saputo, l'Asur avrebbe anche avvertito il Sindaco che la scelta del camper poteva portare a delle difficoltà logistiche, così come l'arrivo del maltempo era previsto da diversi giorni.

Malgrado ciò, si è scelto di andare avanti per la propria strada, senza ascoltare niente e nessuno, con la logica conseguenza di aver creato enormi disagi a chi oggi è andato a vaccinarsi. In tutto ciò, ci sono comunque due note positive. La prima è che sono state circa 230 le persone che oggi si sono sottoposte al vaccino. La seconda è che l'Area Vasta sta lavorando per reperire il personale idoneo, utile a garantire l'apertura del centro vaccinale per due volte alla settimana.


da Radici al Futuro
Gruppo consiliare di opposizione





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 29-11-2021 alle 18:41 sul giornale del 30 novembre 2021 - 474 letture

In questo articolo si parla di attualità, camerino, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/cw00





logoEV