Impiego del cane in ambito forense, prosegue la collaborazione tra Unicam e Csea

Cane Guida 2' di lettura 14/01/2022 - Il nuovo anno vedrà il proseguimento della collaborazione tra il Centro studi etologia applicata e l’Università di Camerino sulle tematiche relative all’impiego del cane in ambito forense.

A marzo prenderà il via un corso a carattere operativo di “Detection dog” il cui obiettivo è la formazione di unità ausiliarie di polizia giudiziaria. Di fianco a questa attività formativa è stato programmato un ciclo di conferenze, in modalità webinar, con l’obiettivo di focalizzare sia le basi culturali e scientifiche della criminologia attuale (al di là delle mode indotte dai fatti di cronaca) sia alcuni esempi concreti di impiego di metodiche scientifiche sul terreno dell’ indagine criminalistica.

Il primo appuntamento è per sabato 22 gennaio con l’intervento della professoressa Isabella Merzagora, ordinario di criminologia all’Università statale di Milano e Presidente della Società Italiana di Criminologia. Verranno trattati gli aspetti multifattoriali che configurano il crimine e la figura del criminologo caratterizzata da competenze scientifiche interdisciplinari che vengono impiegate nello studio e nell’ intervento concreto in ambito forense e giudiziario. Sulla scorta del caso del piccolo Giosuè, la tragedia di Caronia in Sicilia, ci sarà un intervento da fissare ancora in calendario del Entomologo Stefano Vanin, docente dell’ Università di Genova lo specialista che si occupò di quel caso.

Verrà trattato l ‘argomento, appunto, dell’entomologia forense: disciplina, potenzialità, limiti e sua applicazione. Infine il tema di grande rilievo che ha per titolo “dalla violenza sugli animali alla violenza interpersonale” riflette sulla scia di storie di alcuni omicidi, circa la sottovalutazione di quanto le torture a cani, gatti e altri animali costituiscano un grave campanello di allarme, sintomo di pericolosità sociale di adulti e adolescenti. Questa problematica che dovrebbe seriamente coinvolgere famiglie, educatori, psicologi e psichiatrici verrà trattata il 6 marzo dalla Dott. ssa Giovanna Bellini, neurologa e criminologa di Livorno impegnata da tempo sulla questione nel suo territorio e ambito giudiziario.


   

da Organizzatori





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 14-01-2022 alle 12:32 sul giornale del 15 gennaio 2022 - 254 letture

In questo articolo si parla di attualità, cane guida, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve ? https://vivere.me/cFdc





logoEV
logoEV