Scuole, mattatoio, abbazia di Roti e domus romana: il sindaco di Matelica incontra l'assessore Castelli

2' di lettura 14/01/2022 - Si è tenuto presso la Regione Marche un proficuo incontro tra l’assessore alla Ricostruzione Guido Castelli e il sindaco di Matelica Massimo Baldini.

Nel corso dell’incontro sono stati trattati i seguenti argomenti relativi a urgenti necessità del Comune di Matelica.

In primis si è parlato dell'adeguamento sismico mediante demolizione e ricostruzione della Scuola dell’Infanzia. Quella esistente è stata oggetto di scheda “aedes” con esito A – agibile in quanto, pur avendo subito dei danni dal sisma del 2016, questi ultimi sono stati ripristinati con risorse del Comune compresa la cisterna adibita al sistema di antincendio. Cautelativamente, le tre classi che utilizzavano il piano superiore vennero trasferite in un container. L’indice di vulnerabilità sismica è risultato pari allo 0,15. Attualmente la scuola è in uso. Si verificherà la possibilità di inserirla in un'ordinanza speciale per Matelica.

Poi si è parlato dell'adeguamento sismico mediante demolizione e ricostruzione della Scuola Secondaria di Primo Grado. Quella esistente è stata oggetto di scheda “aedes” con esito A – agibile in quanto, pur avendo ha subito dei danni dal sisma del 2016, questi ultimi sono stati ripristinati con risorse del Comune in particolare nel lato di via Bramante e della copertura dell’aula magna. La struttura è composta da tre moduli che hanno una vulnerabilità sismica rispettivamente pari a 0,23 – 0,15 – 0,12. Attualmente la scuola è in uso ed ospita anche cinque classi della Scuola Primaria. Anche in questo caso si valuterà la possibilità di inserirla nell'ordinanza speciale e se c'è la possibilità di inserirla nel PNRR nel nuovo bando Miur.

A seguire focus sul Mattatoio Comunale. E’ ubicato presso la sede grandi animali della Facoltà di Veterinaria Unicam. Lo stabile di proprietà comunale necessita, per poter essere reso operativo, della realizzazione dell’impianto di depurazione e della sistemazione dei piazzali circostanti.

Si verificherà poi la fattibilità del progetto dell'Abbazia Santa Maria di Roti. L’Abbazia, di proprietà della Regione Marche – gestita dall’Unione Montana – insiste sul territorio del Comune di Matelica all’interno della Riserva Naturale Regionale del Monte S. Vicino e del Monte Canfaito, risale al IX secolo d.c.. Infine si è parlato anche della Domus romana di palazzo Ottoni e del relativo intervento da effettuare.


di Redazione
redazione@viverecamerino.it
redazione@viveremacerata.it





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 14-01-2022 alle 15:03 sul giornale del 15 gennaio 2022 - 373 letture

In questo articolo si parla di politica, redazione, matelica, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/cFex





logoEV
logoEV