I rappresentanti d'istituto dei Licei di Camerino: "Non girare la testa dall'altra parte quando si vede un'ingiustizia"

2' di lettura 27/01/2022 - La scuola ha il compito di educare gli studenti. Prima di tutto deve insegnare alle Ragazze e ai Ragazzi l'importanza del rispetto, dell'essere solidali, a non avere atteggiamenti di diffidenza, di sospetto, di rifiuto, di discriminazione e di intolleranza verso individui che presentano caratteristiche diverse dalle proprie. Questo faciliterebbe i rapporti con gli altri senza opinioni preconcette, stereotipi e pregiudizi.

Le Studentesse e gli Studenti potranno imparare, attraverso la scuola, a guardare la realtà non solo dal loro punto di vista ma anche da quello altrui e a considerare sempre ogni evento con grande attenzione e criticità. In questo modo saranno capaci di confrontarsi con gli altri e di riconoscere il valore delle opinioni altrui. La scuola non ha quindi il solo compito di trasmettere delle conoscenze, ma anche quello di creare condizioni favorevoli alla formazione di cittadini e alla creazione di una coscienza civile.

Bisogna fare in modo che le Studentesse e gli Studenti si sentano parte di una stessa comunità sulla base di regole, di valori e di criteri di convivenza. La scuola deve trasmettere i valori sui quali la democrazia si fonda per formare delle personalità libere. Quando si perde il diritto ad essere diversi, si perde il diritto ad essere liberi. Bisogna rispettare tutti i gruppi culturali senza pregiudizi pensando anche al contributo che essi possono donare al benessere comune.

È importantissimo che le Studentesse e gli Studenti giungano alla consapevolezza che la vita del nostro paese è inserita nel più ampio contesto della globalizzazione e che imparino a riconoscersi come cittadini italiani, europei e globali. È fondamentale, infine, che il clima all’interno della classe sia di cooperazione e di collaborazione, in modo che ciascuno abbia la possibilità di contribuire al raggiungimento di obiettivi comuni. Lasciamo i Docenti, le Studentesse, gli Studenti e tutti coloro che leggeranno questo messaggio con l'augurio di portare ognuno di voi a una riflessione sull'importanza del rispetto, del saper far tesoro delle esperienze altrui e del "non girare la testa dall'altra parte" quando si vede un'ingiustizia.


   

dai Rappresentanti d'istituto dei Licei Varano Camerino
Edoardo Pettinari, Lucia Fioriti, Samuele Menchi, Tommaso Rutigliano





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 27-01-2022 alle 12:44 sul giornale del 28 gennaio 2022 - 274 letture

In questo articolo si parla di cultura, camerino, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve ? https://vivere.me/cHOD





logoEV
logoEV