Idee e progetti dei Giovani Democratici maceratesi

4' di lettura 08/05/2022 - Presentata ieri in conferenza stampa, presso la sala consiliare del Centro operativo comunale di Camerino, l’organizzazione giovanile dei Giovani Democratici nella sua Federazione provinciale di Macerata. Dopo circa due anni di pandemia globale, infatti, molte attività ed iniziative potranno tornare a svolgersi in presenza e con l’occasione tante idee e progetti sono già pronti.

Il nuovo segretario provinciale, dallo scorso dicembre, Marco Belardinelli e il segretario regionale Andrea Orazi hanno spiegato le tematiche di discussione dei Giovani Democratici, organizzazione nata nel 2008 a livello nazionale e composta da giovani fino ai 30 anni. A partire da istruzione e lavoro, lo scopo di questa organizzazione giovanile è la discussione di argomenti di attualità, vita sociale, attivismo locale, diritti civili, temi politici e difesa dei più deboli. Tra i punti fermi l’ambiente, l’Europa e la parità di genere e sessuale.

“Veniamo da anni sicuramente difficili – spiega Belardinelli – in particolare per le ragazze ed i ragazzi, che in una certa età con particolari esigenze di vita hanno sofferto più di altri l’isolamento. Come Giovani Democratici abbiamo comunque cercato di svolgere attività online che trattassero proprio i temi sanitari e del Coronavirus oltre all’aver fatto a Camerino un’iniziativa lo scorso autunno sulla ricostruzione con il commissario Giovanni Legnini e l’europarlamentare Brando Benifei, mentre a Civitanova Marche si è organizzata una raccolta di beni primari per le persone in difficoltà. Da una realtà con molti circoli in provincia ci siamo trovati con diverse realtà concluse e solo queste due attive. Oggi, per vari corsi storici, sappiamo che per molti amici e coetanei è difficile avvicinarsi al mondo dell’attivismo politico ed è una difficoltà che stiamo cercando di abbattere. Comunque mi sento di ringraziare profondamente Elvis Castagna che prima di me è stato segretario provinciale e che ha continuato con sacrificio a condurre tutto in un periodo difficile”.

Tante le iniziative soprattutto a livello regionale che continuano a partire: dal diritto all’aborto con la legge 194, il bonus sullo psicologo di base, la Tampon tax e le normative su stage e tirocini. A livello provinciale si ripartirà invece dalle realtà territoriali. Dopo i circoli di Civitanova, il più storico, e Camerino verrà inaugurato entro la fine del mese il circolo di Tolentino, dove particolarmente cospicua è la componente femminile e la segretaria sarà la giovane Alessia Cesini. Oltre all’apertura di questo nuovo circolo ci sono altre realtà che stanno nascendo e si stanno avvicinando alla giovanile. Ognuno dei circoli non funzionerà solo per il comune di provenienza ma per tutti quelli di prossima vicinanza, così come Castelraimondo e Fiastra con Camerino o Montecosaro per Civitanova.

Verranno rinnovati inoltre i canali social dove oltre alla già esistente pagina di Facebook verrà aperto un profilo Instagram. “A noi GD di questa provincia piace precisare come ci concentreremo sui diritti della donna e la componente femminile, - continua Belardinelli - che può essere importante per portare la voce delle donne negli spazi che merita. Inoltre siamo una realtà che gode di ben due atenei l’Università di Camerino e quella di Macerata, cosa probabilmente unica nella penisola se non per le metropoli e per quel che riguarda la densità. Le problematiche e le realtà studentesche saranno centrali per il futuro”.

A testimonianza di entrambi questi punti era presente come ospite Jessica Piccioni, vicepresidente del Consiglio degli studenti Unicam per la lista Comunichiamo, che i prossimi 17, 18 e 19 maggio si presenterà candidata nella circoscrizione nord-est Italia al Consiglio Nazionale Studentesco Universitario nelle fila di Primavera degli studenti, sperando di portare la rappresentanza di un piccolo ateneo dove non è mai stato. La centralità del lavoro però sarà concentrata a livello di federazione sulla proposta di legge regionale, presentata lo scorso mese all’Assemblea legislativa delle Marche, su un fondo di sostegno nell’acquisto della prima casa per le giovani coppie nei piccoli comuni dell’entroterra e del cratere sismico: "Seguiremo la proposta per i mesi che verranno, daremo le nostre valutazioni e lotteremo perché sia adottata. Un fondo per le giovani coppie può sembrare un piccolo contributo, ma per costruirsi una famiglia ed un futuro soprattutto nei piccoli comuni e in quelli colpiti dal sisma è un sostegno fondamentale per noi giovani".

Il segretario regionale Orazi conclude: “Per noi è un onore essere qui, tornando in presenza in tutti i territori della Regione ed in particolare nella provincia di Macerata che ha sofferto molto per il terremoto e per la crisi economica, ma che grazie al lavoro dei ragazzi può tornare a crescere”.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 08-05-2022 alle 14:55 sul giornale del 09 maggio 2022 - 204 letture

In questo articolo si parla di politica, giovani democratici, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/c6n5





logoEV
logoEV