Sparita la spada vinta da Crescimbeni

2' di lettura 23/05/2022 - Scherzo di pessimo gusto, se di questo si dovesse trattare, del quale è rimasto vittima il giovane vincitore della Corsa alla Spada di Camerino Daniele Crescimbeni (Sossanta), a cui è stato sottratto il trofeo durante i festeggiamenti in taverna e dopo tanti sacrifici ed una rimonta eccezionale per conquistarlo.

La spada forgiata dall’armaiolo Augusto Caciorgna, ha soprattutto un inestimabile valore affettivo, più che materiale ed è il sogno di tanti ragazzi che in 40 anni di gare si sono duramente allenati per averne una. L’atleta era in taverna a festeggiare con compagni, tamburini, tifosi, amici e famigliari ed aveva appoggiato il trofeo, abbastanza ingombrante, in una parte della sala e quando è andato a riprenderlo (era da poco passata la mezzanotte) la spada non era più al suo posto.

A quel punto, su vincitore e festeggianti è calato il panico e sono iniziate le ricerche. Il pensiero è andato subito ad una goliardata, ma quando ad un certo punto si era fatto tardi, con la spada che non si trovava ed ormai era l’ora di andare finalmente a casa a riposare, si è iniziato a pensare al peggio. La taverna e l’area circostante con poca luce nelle zone più pervase dalla vegetazione, sono state comunque setacciate, ma del trofeo nessuna traccia.

Nessuno sembra si sia accorto di nulla, malgrado la gente e la sorveglianza in zona era tanta per il gran finale della rievocazione con i festeggiamenti ovunque e le taverne super affollate. Stando in prossimità della strada provinciale, facilmente raggiungibile da qualsiasi anfratto dell’intera area adibita a stand e divertimenti, anche l’ipotesi di un gesto volontario potrebbe prendere piede, ma quello che ancora sperano il detentore e tutti i camerti, è quello di uno scherzo di pessimo gusto.

La speranza è che la spada possa ricomparire in fretta. Nella giornata di oggi, già dal mattino, sono riprese le ricerche da parte del popolo di Sossanta in generale, per ritrovarla, tornado a guardare in ogni punto ed allargando il raggio di ricerca. Al momento, però ancora nessun esito delle ricerche, per le quali saranno visionate anche le telecamere che circondano l’intera area, pubbliche e private, al fine di individuare chi ha commesso questo deplorevole gesto.

Da parte del terziere e della persona danneggiata, si rende noto che se la spada sarà riconsegnata e/o fatta comunque ritrovare, non si procederà penalmente. La speranza è che questo avvenga anche al più presto. Di un fatto simile, risultato poi uno scherzo e risolto poi con una grande risata, rimase vittima l’atleta di Di Mezzo Gian Luca Broglia, vincitore dell’edizione del 1991.

AGGIORNAMENTO: LA SPADA E' STATA RITROVATA NEL TARDO POMERIGGIO (LEGGI)

È attivo il servizio di notizie in tempo reale tramite Whatsapp e Telegram dei quotidiani Vivere.
Per Whatsapp aggiungere il numero corrispondente al giornale desiderato nella propria rubrica ed inviare allo stesso numero il messaggio "Notizie on".
Per Telegram cliccare il canale desiderato e iscriversi.

Giornale Whatsapp Telegram
Vivere Camerino 340.8701339 @VivereCamerino
Vivere Macerata 328.6037088 @VivereMacerata





Questo è un articolo pubblicato il 23-05-2022 alle 13:08 sul giornale del 24 maggio 2022 - 3447 letture

In questo articolo si parla di cronaca, camerino, angelo ubaldi, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/c8GI





logoEV
logoEV