La Vigor Basket Matelica esulta a Pescara: ora è a un passo dalla B

3' di lettura 05/06/2022 - Una vittoria, una soltanto, divide la Halley Matelica dal punto più alto della sua storia. I biancorossi sbancano per la seconda volta in otto giorni il PalaElettra, dove stavolta mandano ko la Pescara Basket e prendendosi così il primo punto della finale con in palio la promozione in Serie B. Una partita non certo spettacolare e non era pensabile potesse andare diversamente tra due squadre che di difesa e organizzazione fanno il loro mantra. Ma la Vigor la controlla sin dall’inizio, gestendo con attenzione i tentativi di rientro dei padroni di casa, spenti più volte con grande lucidità.

La tensione si taglia col coltello in avvio, le due squadre ci mettono un po’ a carburare. Ma la prima ad entrare in ritmo è la Halley, che dopo il 2-2 iniziale, trova risorse in panchina in un brillante Ciampaglia e confeziona un parzialone di 0-16 che sembra già mettere in ginocchio i padroni di casa (2-18 all’8’). Chiaramente è impensabile che Pescara continui a questi ritmi non-realizzativi, ma al progressivo entrare in partita degli abruzzesi si aggiunge anche un moltiplicarsi degli errori dei matelicesi e così poco prima dell’intervallo lungo Pescara, guidata da Del Sole e Capitanelli, ha praticamente ricucito tutto lo strappo (24-25). La partita sembra destinata a un sofferto testa a testa al rientro dagli spogliatoi, ma nella seconda metà del terzo quarto ecco la nuova accelerata vigorina. Una bomba di Vissani apre le danze (31-35 al 25’), due liberi di Bugionovo cesellano un break di 14-0 che fa schizzare la Halley sul 31-46 quando resta poco più di 1’ da giocare nel terzo periodo. Ma Pescara non ci sta, replica con un controparziale di 13-1 e quando da giocare restano poco più di 6’ la contesa è ancora tutta da decidere (44-47). Ma quando il gioco si fa duro, i duri iniziano a giocare. Bugionovo spara da 8 metri la tripla che ricaccia i padroni di casa a -6, la difesa torna ermetica e quando Genjac si invola solitario a inchiodare dopo la palla rubata di Vissani il tabellone luminoso dice 45-55 con meno di 4’ da giocare. Pescara però è al gancio, la Vigor non sbaglia più nulla e il centinaio di tifosi giunto da Matelica può far scattare la festa: Caroli e compagni avranno il primo match point promozione mercoledì sera (palla a due ore 20.30) davanti al pubblico amico di Castelraimondo.

Un appuntamento con la storia in piena regola. Queste le parole di coach Cecchini a fine partita: “Abbiamo portato a casa il primo punto nella serie pur non disputando una partita molto brillante a livello offensivo. Ma in difesa abbiamo fatto un gran lavoro, lasciare una squadra del genere a 49 punti a casa sua è un bell’andare. Siamo stati molto bravi all’inizio e nel terzo quarto ad allungare, lo siamo stati molto meno nel farci recuperare entrambe le volte, staccando per troppo tempo la testa dalla gara. Ora pensiamo a gara 2 che sarà una battaglia tra due squadre che difendono per davvero. Fare canestro non è semplice, c’è preparazione da ambo le parti, difese con mani addosso: dovremo saper restare dentro la partita sempre. Avremo bisogno del sostegno di tutto il nostro pubblico, che anche oggi è stato fantastico: venire in massa a Pescara con 35 gradi non è assolutamente scontato. Fortunatamente li abbiamo ripagati con una vittoria. E speriamo di bissare mercoledì”.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 05-06-2022 alle 22:34 sul giornale del 06 giugno 2022 - 286 letture

In questo articolo si parla di basket, sport, matelica, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/c0LP





logoEV
logoEV
qrcode