Anche Sgarbi vota per il referendum a San Severino: bassa l'affluenza generale in città

1' di lettura 14/06/2022 - Anche il critico d’arte Vittorio Sgarbi, che in passato è stato sindaco di San Severino Marche e che ha eletto da tempo la sua residenza in città, si è recato alle urne, domenica scorsa, per rispondere ai quesiti referendari.

Ma l’affluenza nei 13 seggi aperti n tutto il territorio comunale per il referendum day è stata molto scarsa: solo il 17% degli aventi diritto, vale a dire 1.618 su 9.503 cittadini settempedani che erano chiamati ad esprimersi, di cui 4.603 uomini e 4.900 donne. Nello specifico sono state 1.617 le persone che hanno dato il proprio voto per i referendum numero 1 e 2, 1.616 per il referendum numero 4 e 1.618 per i referendum numero 3 e 5. In tutti i casi sono andati alle urne più uomini (850 la media) che donne (767). Maggior numero di schede raccolte al seggio numero 4, con 183 cittadini recatisi alle urne. Il seggio dove si è votato di meno invece è stato il seggio numero 10 con soli 91 cittadini alle urne. La media per i cinque referendum non si è comunque distanziata di molto: è stata di poco superiore al 17% con sottili differenze tra le schede rosse, arancio, gialla, grigia e verde.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 14-06-2022 alle 15:10 sul giornale del 15 giugno 2022 - 207 letture

In questo articolo si parla di politica, san severino marche, Comune di San Severino Marche, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/da8s





logoEV
logoEV