Fabio Caressa anima Ripe San Ginesio

2' di lettura 20/06/2022 - Il “talent” di Sky ha incantato il numeroso pubblico accorso nell’affascinante location dell’arena La Cava rispondendo per quasi due ore alle domande del conduttore Alver Torresi e agli interventi della platea prima di concedersi all’immancabile rito dei selfie e degli autografi.

Dopo la presentazione di Marta Tentella, segretaria della Polisportiva Ripe San Ginesio nonché vero e proprio propulsore della macchina organizzativa della serata, e i saluti istituzionali del Sindaco Paolo Teodori, la serata è entrata immediatamente nel vivo. Il peso di Carlo Ancelotti nella vittoria della quattordicesima Champions League del Real Madrid e il suo modo di gestire il gruppo, la maniacalità di Fabio Capello, la preparazione della partita di Conte, i tecnici che hanno cambiato il calcio come Rinus Michels, Arrigo Sacchi e Pep Guardiola, le radici psicologiche che hanno determinato l’esclusione dell’Italia dai mondiali, la leadership di Mourinho e il suo successo nella Conference League, “Pioli is on fire” e la programmazione che ha portato il Milan sul tetto d’Italia, gli errori che hanno costellato la stagione juventina, l’eredità ricevuta da Simone Inzaghi alla guida dell’Inter, il valore del calcio italiano, le incognite del mondiale qatariota e le ripercussioni sui campionati nazionali e l’avvento del professionismo nella Serie A femminile sono stati i temi analizzati e approfonditi nel corso della serata attraverso studi, ricordi ed aneddoti da parte del notissimo giornalista romano per la soddisfazione degli intervenuti.

Lo sport è sempre metafora di vita, attraverso la quale si vedono riflessi i valori dell’epoca che si attraversa. Caressa, argomentando con arguzia e competenza, ha dimostrato come, in ogni campo, si diventi e si resti un fuoriclasse. Senza volgersi troppo al passato, con il duro lavoro come mantra quotidiano, coltivando sempre il proprio talento, senza mai prendersi troppo sul serio e infine godendosi le piccole ma grandi gioie quotidiane. Ognuno ha il suo modo di interpretare la leadership: per chi guida un gruppo, che si sia trascinatori calmi o agitatori di folle, conta la capacità di far sognare lo stesso orizzonte, accendendo una scintilla comune, che fornisca sempre motivazione ed entusiasmo. Una lezione che nessuno degli intervenuti dimenticherà e troverà sicuramente modo di applicare nella propria quotidianità.

L’estate di Ripe San Ginesio continua con altri due eventi di assoluto richiamo: venerdì 24 giugno alle 21:30 l’arena La Cava ospiterà il Live del Doppiatore Marchigiano mentre sabato 25 la scena sarà tutta per Vincenzo Mollica ed il suo Do Re Ciak Gulp. Due serate assolutamente da non perdere.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 20-06-2022 alle 18:08 sul giornale del 21 giugno 2022 - 151 letture

In questo articolo si parla di sport, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/db5N





logoEV
logoEV