Il Parco Nazionale dei Monti Sibillini a 6 anni dal sisma

1' di lettura 24/08/2022 - Il territorio del Parco Nazionale dei Monti Sibillini è totalmente ricompreso all’interno del cratere sismico.

Tutti i 16 comuni, che ne fanno parte, hanno subito le devastazioni del terremoto che, a più riprese, ha colpito l'area dei Sibillini, a cominciare dalla prima scossa del 24 agosto 2016 che distrusse in particolar modo Amatrice, Arquata del Tronto e Accumoli, provocando decine di vittime. Lo stesso Ente Parco ha avuto lesionata e inagibile la propria storica sede, situata nel Comune di Visso, e oggi è ospitato in una struttura temporanea inaugurata il 30 ottobre scorso, sempre a Visso. Abbiamo condiviso con le popolazioni questa drammatica esperienza e lavorato con i sindaci, la struttura commissariale governativa, le regioni e tutti gli uffici preposti alla ricostruzione per accelerare, per quanto di nostra competenza, l’uscita dall’emergenza che, purtroppo, per alcune situazioni, perdura.

Il nostro obiettivo rimane quello di tutelare e valorizzare lo straordinario patrimonio ambientale del territorio dei Sibillini, ma vogliamo farlo in armonia con chi lo abita, lo vive o vi svolge attività produttive e di servizi, agevolando gli interventi della ricostruzione. In questo anniversario ci stringiamo a tutti coloro che ancora subiscono le conseguenze del sisma, ma anche, a partire dallo spirito di resilienza che li contraddistingue, alimentare concretamente la speranza che potremo tornare quanto prima a godere pienamente di questi straordinari luoghi.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 24-08-2022 alle 18:06 sul giornale del 25 agosto 2022 - 253 letture

In questo articolo si parla di attualità, natura, parco nazionale dei monti sibillini, monti sibillini, parco nazionale, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/dmdP





logoEV
logoEV
qrcode