Cas e Sae, a Pieve Torina un servizio di supporto per i cittadini

1' di lettura 29/08/2022 - Ancora burocrazia per i cittadini terremotati.

“Nonostante tutte le problematiche che, chi vive qui, è costretto ad affrontare ogni giorno, a cominciare dalla lentezza della ricostruzione, ecco un ulteriore aggravio che viene a complicare non poco l’esistenza delle famiglie: mi riferisco all’ordinanza che impone ai percettori di CAS o assegnatari di SAE di dichiarare nuovamente, tramite una piattaforma telematica, il possesso dei requisiti per continuare a usufruire di tali benefici”.

A parlare è il sindaco di Pieve Torina, Alessandro Gentilucci, critico su questa nuova incombenza amministrativa. “La nostra è una popolazione anziana, e dover compilare questa richiesta, tra l’altro complessa nelle sue modalità, per via telematica, si è rivelato difficile se non impossibile per tanti. Questo è il motivo per cui, come amministrazione comunale, abbiamo messo a disposizione dei cittadini, gratuitamente, un servizio di assistenza tecnica per la compilazione della suddetta dichiarazione. Da una parte, dunque, la burocrazia di chi, evidentemente, non conosce le difficoltà che vive la popolazione, dall’altra” conclude Gentilucci “i sindaci che cercano di dare risposte concrete”.

Il servizio è attivo presso la sala Rubner dal lunedì al sabato dalle ore 8 alle ore 14. Si ricorda che tale dichiarazione dovrà essere presentata entro il prossimo 15 settembre.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 29-08-2022 alle 12:30 sul giornale del 30 agosto 2022 - 204 letture

In questo articolo si parla di attualità, pieve torina, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve ? https://vivere.me/dmSq





logoEV
logoEV
qrcode