La pista Feggiani di Castelraimondo protagonista su Sky

3' di lettura 03/09/2022 - Il 4 settembre uscirà su Sky Documentaries alle ore 21:15 il docufilm per la regia di Manuele Mandolesi, che parla del mondo delle minimoto e del suo inventore Vittoriano Orazi.

L'unico circuito di minimoto marchigiano presente nel docufilm è la Pista Feggiani di Castelraimondo, che si presenta molto tecnico, con salite, discese, curvone che abbraccia un lago al suo interno, nel quale a partire dal 1992, hanno corso generazioni di piloti come Valentino Rossi e Marco Melandri. Inoltre, unica donna nel documentario, la prima pilotessa di minimoto Petronilla Caciorgna di Castelraimondo che iniziò a gareggiare all'età di quattro anni e mezzo e che ha disputato campionati italiani e regionali di minimoto, soprattutto la finalissima di campionato Italiano di Brescia e Cattolica, all'età di dieci anni, gareggiando con Mattia Pasini, quando il mondo dei motori era ancora declinato tutto al maschile.

Il circuito marchigiano è molto apprezzato dai piloti proprio per le caratteristiche molto tecniche e negli anni ha organizzato con la Federazione Motociclistica Italiana, finalissime di Campionato Italiano di minimoto, Campionati regionali e nel 2007 il Campionato Europeo, unico evento in Italia in quell'anno.

Con le minimoto c'è un prima e un dopo, in quanto piccoli piloti di allora sono diventati nomi importanti nel panorama del moto mondiale, come Valentino Rossi e Marco Melandri presenti nel docufilm che ricordano Vittoriano Orazi, grazie al quale si creò una disciplina sportiva mai esistita; le minimoto. Nel circuito di minimoto di Castelraimondo, hanno corso, oltre ai già citati Rossi e Melandri, anche Luca Marini che durante lo scorso gran premio di moto gp in Austria ha paragonato la chicane del circuito di Spielberg a quello delle minimoto di Castelraimondo, in cui, il fratello minore di Valentino Rossi ha gareggiato dal 2006 fino al 2008, e ancora, Iannone, Dovizioso, Bagnaia, Pellinio, Pasini e moltissimi altri.

La stessa Petronilla Caciorgna ha iniziato, in sella ad una minimoto, marca Vittorazi, poi con una Pasini, a gareggiare nel circuito di Castelraimondo, disegnato dallo scultore Fernando Caciorgna, che si rese conto che le minimoto non erano conosciute, proprio lì dove erano nate, nella provincia di Macerata. Va ricordato che tanti sono tanti i piloti che negli anni hanno menzionato il circuito castelraimondese, il primo tra tutti il campione Marco Simoncelli che nel suo libro best sellers “Diobò che Bello!" scritto con il giornalista Paolo Beltramo, scriveva di Pista Feggiani Castelraimondo come “il circuito in cui aveva vinto la sua vittoria importante, chi se la scorda”; questo nel 2006.

Così nel 2014 lo scultore Fernando Caciorgna e proprietario del circuito, realizzò un monumento in marmo di Carrara e Travertino ascolano in ricordo di Marco Simoncelli che partì dal teatro galleria moderna la Valle dell'arte, che si trova accanto alla Pista Feggiani di Castelraimondo per poi essere posto presso la rotatoria del Misano World Circuit Marco Simoncelli.








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 03-09-2022 alle 16:54 sul giornale del 05 settembre 2022 - 363 letture

In questo articolo si parla di attualità, castelraimondo, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/dnWj





logoEV
logoEV