San Severino, botte e minacce ai nonni per avere i soldi per la droga

carabinieri 1' di lettura 05/09/2022 - Vessa gli anziani nonni per ottenere i soldi per la droga, ma dopo la denuncia per un 19enne di San Severino arriva il divieto di avvicinamento.

Il Nucleo operativo e radiomobile dei carabinieri di Tolentino, ha svolto indagini che hanno consentito di ricostruire come il giovane poneva in essere continui episodi di violenza nei confronti dei nonni, con aggressioni, distruzione degli arredi di casa legate allo stato di tossicodipendenza e alle continue richieste di denaro. In caso di diniego il ragazzo reagiva in modo spropositato e aggressivo con insulti e minacce e condotte violente.

Nei mesi passati, in almeno due occasioni, è stato accertato dai militari che il nonno settantatreenne aveva subito lesioni per cui si era dovuto rivolgere alle cure dei sanitari. Emersi anche numerosi episodi in cui aveva sottratto del denaro o lo aveva ottenuto con violenza e minaccia, tanto che il giovane dovrà rispondere anche dei reati di lesioni, rapina e estorsione.

La misura è stata prontamente eseguita dai militari della Stazione di San Severino Marche, con applicazione del braccialetto elettronico per garantire il controllo del rispetto delle disposizioni da parte dell’indagato.


di Roberto Scorcella
robertoscorcella@viveremacerata.it





Questo è un articolo pubblicato il 05-09-2022 alle 13:08 sul giornale del 06 settembre 2022 - 577 letture

In questo articolo si parla di cronaca, san severino, nonni, allontanamento, articolo, roberto scorcella

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/dn6f





logoEV
logoEV