A Sarnano si fa festa per il ciauscolo

5' di lettura 07/09/2022 - Ritorna la Festa del Ciauscolo e del salame spalmabile, l’evento organizzato da La Ricreazione srl con il patrocinio del Comune di Sarnano e il sostegno di Confartigianato Imprese Macerata - Ascoli Piceno – Fermo, che si svolgerà il 10 e l’11 settembre nel centro storico della città sarnanese.

Giunta alla sua terza edizione, la Festa quest’anno è stata inserita nel prestigioso circuito del Grand Tour delle Marche di Tipicità. Saranno due giorni all'insegna delle eccellenze enogastronomiche del nostro territorio attraverso un percorso di degustazione con alcuni dei più importanti produttori locali di norcineria, che si potranno conoscere da vicino e da cui assaggiare ed acquistare le loro specialità. Saranno presenti: Norcineria Calabrò, Salumi Papa, Salumificio Monterotti, Salumificio Properzi, Salumificio Sant’Elena, Società Agricola Di Pietrantonio, Salumificio Ciriaci (solo esposizione), Bottega della Cuccagna. “Un evento - le parole del Segretario generale di Confartigianato Giorgio Menichelli - che ha visto un ampio gradimento delle imprese che partecipano per il terzo anno con grande entusiasmo e attesa. L’obiettivo condiviso è quello di promuovere quanto di meglio c’è nella produzione locale, con eccellenze che a volte non sono neanche tanto note a chi vive il territorio. Del resto, il rapporto con i consumatori finali è necessario per tutelare e preservare il Made in Italy da possibili “copie internazionali”.

La festa è un impulso per il turista dal momento che sette visitatori su dieci non solo comprano il prodotto tipico, ma chiedono di vivere un’esperienza, visitando i lavoratori alla ricerca di autenticità. Su questo aspetto, lo storytelling che si sta facendo per l’evento è di successo”.

"La Festa del Ciauscolo e del salame spalmabile – ha dichiarato Donato Bevilacqua, Amministratore de La Ricreazione srl - è un percorso di degustazione che abbraccia un intero territorio e un intero mondo enogastronomico. Io e i miei soci (Francesco Cacopardo, Fabio Renzetti e Alberto Graziani) siamo orgogliosi di riproporre questo evento e di avere due compagni di viaggio come Confartigianato e il Comune di Sarnano. Ancora una volta siamo riusciti a creare un momento di incontro tra produttori e consumatori, una vetrina per un prodotto che rappresenta le nostre aree interne e le nostre tradizioni, dietro cui ci sono storie, artigianalità, persone. Credo che il modo migliore di raccontare una terra sia farlo attraverso le persone che la abitano e i prodotti che la rappresentano”. Oltre ai produttori, sarà presente un’area street food, dove gustare ricette originali a base di ciauscolo, salame spalmabile e non solo: fritti (Ascoli in Piazza), panini gourmet (Let's Meat), crescia (MyMarca). Nell’area cucina invece, con circa 200 posti a sedere, saranno serviti piatti tipici e menù innovativi a cura di Laila Non solo Pasta. Per accompagnare i pasti diversi i punti mescita, in cui trovare vini dell’Azienda San Michele Arcangelo, birra del birrificio artigianale L’Ultimo Piceno, sidro dell'azienda Contrada Contro ed un'area interamente dedicata ai cocktail, con Spritz classici e rivisitati e drink realizzati con i prodotti delle aziende Varnelli e Meletti.

“A livello comunicativo vogliamo andare oltre alla terribile pagina del terremoto – ha dichiarato Luca Piergentili, Sindaco di Sarnano - e promuoverci parlando di turismo, di sviluppo e delle nostre peculiarità e fiori all’occhiello. Questa iniziativa è un esperimento riuscito che va in tale direzione. Per alzare il livello di una manifestazione già così ben fatta, abbiamo instaurato una partnership importante con il Grand Tour delle Marche di Tipicità. Sarnano ha vissuto un’esplosione di turisti stranieri e in generale quest’estate il flusso turistico è stato superiore rispetto a quello del 2019. Il ciauscolo è un prodotto che può diventare ancora più volano per la nostra comunità e punteremo con forza a questa manifestazione”.

“Il turismo enogastronomico – ha commentato Angelo Serri, Direttore di Tipicità - è una realtà grandissima e trasversale a tutte le forme di turismo. Oggi è un attrattore fondamentale, che genera flussi autonomi. Il ciauscolo è un prodotto esclusivo del territorio, un ambasciatore che lo caratterizza: puntare su questo comparto economico è quindi una scelta lungimirante”.

Nei due giorni, inoltre, un calendario ricco di eventi animerà la manifestazione: visite guidate per le vie del centro storico e lungo i sentieri naturali, il mercatino Piazza Artigiana e la musica tradizionale dei Trainanà e de La Racchia. Tutti i giorni, infine, lo Speciale Aperigusto di Confartigianato, con oltre trenta locali tra bar, ristoranti, agriturismi, hotel ed enoteche che prepareranno piatti tipici ed aperitivi a base di ciauscolo e salame spalmabile. “La nostra Associazione - ha aggiunto Lucia Biagioli, responsabile del settore Turismo e Commercio di Confartigianato - propone il suo format Aperigusto, coinvolgendo più di 30 attività commerciali che presenteranno agli ospiti della festa piatti con protagonista il ciauscolo e il salame spalmabile. Tra gli aderenti al progetto undici ristoranti, praticamente la totalità del territorio di Sarnano, sette bar e strutture ricettive per l’accoglienza per chi vorrà trattenersi nel week end. Non solo enogastronomia però, perché proporremo anche l’appuntamento di Piazza Artigiana, con circa venti artigiani della provincia di Macerata, Ascoli Piceno e Fermo e le loro esposizioni di artigianato locale”.


da Confartigianato Imprese
Macerata - Ascoli Piceno - Fermo





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 07-09-2022 alle 17:03 sul giornale del 08 settembre 2022 - 440 letture

In questo articolo si parla di macerata, spettacoli, fermo, ascoli piceno, ascoli, confartigianato imprese, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/doti





logoEV
logoEV