I carbonai di Braccano per Marchestorie e Face Off: a Matelica weekend di eventi

Braccano 5' di lettura 08/09/2022 - Settimana di eventi a Matelica grazie ai festival Marchestorie e Faceoff. Nel primo caso sono tre i giorni di iniziative (9, 10 e 11 settembre) con “I carbonai di Braccano”, premiato dalla Regione Marche tra oltre 100 progetti presentati.

Una bella responsabilità che in queste settimane ha alimentato un grande lavoro di squadra tra il Comune di Matelica, Bottega Teatro Marche di Paola Giorgi, l’Organizzazione Volontariato Roti e il Comitato Feste di Braccano. Tutti lo conoscono come il paese dei Murales, ma Braccano racconta anche un’altra affascinante storia, quella della presenza dei Carbonai che si sviluppò dall’inizio del 1800 fino alla prima meta del 1900. Una tradizione antica dei contadini e residenti di Braccano di cui ancora oggi sono presenti le tracce, come ad esempio nel Sentiero delle Carbonaie che conduce all’Abbazia di Roti.

Saranno tre giorni di spettacoli, convegni, degustazioni, escursioni. L’appuntamento principale sarà il reading teatrale “Il murale del Carbonaio”, che si svolgerà nei giorni 9, 10 e 11 settembre alle ore 21,30 presso la piazzetta della frazione matelicese. Un racconto scritto da Cesare Catà, che ne sarà anche protagonista sulla scena con Paola Giorgi e il Maestro Christian Riganelli che eseguirà dal vivo, con la sua fisarmonica, le musiche di scena, che ruota intorno alla figura del carbonaio, ma anche del carbone e dei boschi e delle creature che lo popolano. E se di fate caprine si parla, immancabile la presenza del saltarello marchigiano che sarà in scena grazie alla partecipazione del gruppo Folk Città di Matelica. E tutto verrà impreziosito dall’happening pittorico degli studenti dell’Accademia di Belle Arti di Macerata, guidati dalla prof.ssa Teresa Marasca, che realizzeranno, nel corso delle tre serate, il murale del Carbonaio. L’evento di apertura si terrà venerdì 9 settembre alle 18,00 presso la sede del Comitato Feste di Braccano dove Andrea Spaterna, presidente del Parco dei Sibillini, Matteo Cicconi, Presidente Riserva San Vicino, Andrea Catorci, docente Unicam e Maria Cristina Mosciatti dell’Organizzazione Volontariato Roti, converseranno sul tema Il Carbonaio, storia e tradizione di un ambientalista antelitteram. Sabato 10 settembre alle ore 18,00 presso la sede del Comitato Feste di Braccano si parlerà de Le api di Roti con la presentazione del progetto della Cooperativa Apicoltori Montani volto a tutelare il ceppo apistico storico di Santa Maria di Rotis a Braccano, a cura di Pierluigi Pierantoni. Seguirà una degustazione di mieli, prodotti dalla cooperativa Apicoltori Montani, in abbinamento con formaggi locali. Domenica 11 settembre alle ore 18,00, presso la sede del Comitato Feste di Braccano, si terrà la presentazione del libro di Rolando Olivi “In fila indiana volavano felici e contente – ricordi della mia vita di Braccano” a cura di Terry Olivi. Ricco il programma delle escursioni: sabato 10 settembre, partenza ore 10,30, verso la Gola della Jana, un percorso di 2 km, accessibile a tutti. Domenica 11 settembre, Il sentiero del Carbonaio, verso l’antica Abbazia di Santa Maria di Rotis; ritrovo ore 9,00 presso il Comitato Feste di Braccano, percorso di 10 km, con dislivello di circa 400 metri, pranzo incluso. Per partecipare alle escursioni, la prenotazione è obbligatoria via WhatsApp al numero 348.9142104.

È partito a inizio settimana, invece, il programma di “Face Off”, festival giunto alla nona edizione a cura della Pro Matelica. Protagonista la danza urbana, con la direzione artistica affidata a Roberto Lori, in collaborazione con la Compagnia Simona Bucci. Tra gli eventi principali del programma del festival ha già registrato un bel successo martedì (6 settembre) la seconda edizione di “Cestini di Suoni”, un affascinante picnic tra le colline del Verdicchio che si è tenuto presso “Villa Collepere Country House”. La serata di venerdì vedrà invece il debutto, per questa edizione, del dj set e della musica dal vivo: il primo con una selezione alternative-rock con Kurt Cobeni, giovane dj locale, mentre la seconda con “Queen on fire - The Real Queen Expierience”, affermata cover della band rock britannica. Sabato 10 settembre il centro storico sarà invece in pieno tema “Face Off” con la serata principale dell’evento: oltre a diverse performance di acrobazia e di danza, di cui una con la partecipazione del Complesso Bandistico “P. Veschi”, ci sarà tanta musica con il gruppo matelicese “Drum Machine - 80’s Synth Pop Band”, con “Caribe Dance Marche” e le sue esibizioni, con Disco Strummer in dj set e con “Ondasupernova”, coinvolgente band che farà rivivere le più belle canzoni italiane e straniere degli ultimi decenni. In tarda serata sarà la volta dell’ospite principale del festival: a piazzale Gerani si aprirà la “Dj Night”, anch’essa a ingresso gratuito, con Cristian Marchi, tra i più affermati disc jockey italiani, Nicola Pigini, Axer e la collaborazione della discoteca Much More. La novità principale del festival riguarda invece l’ingresso a pieno regime, nel programma, della domenica: un laboratorio di creatività per bambini e uno scientifico in collaborazione con il Polo di Medicina Veterinaria dell’Università di Camerino anticiperanno in piazza E. Mattei uno spettacolo di danza dedicato ai più piccoli; nel frattempo, lungo corso Vittorio Emanuele, animazione e gonfiabili faranno da cornice a una nuova edizione dello “Sbaracco”, mercatino in collaborazione con le attività commerciali della città. È inoltre aperta al pubblico fino a domenica 11 settembre, presso lo spazio espositivo di vicolo Cuoio, 1 una mostra fotografica sulle passate edizioni del festival. Il programma completo della nona edizione del festival è consultabile, oltre che sui canali social della Pro Matelica e sul materiale cartaceo in distribuzione, visitando il sito internet www.faceoffmatelica.it.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 08-09-2022 alle 16:10 sul giornale del 09 settembre 2022 - 568 letture

In questo articolo si parla di matelica, spettacoli, comune di matelica, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/doAW





logoEV
logoEV