Il Camerino parte dal derby con il Castelraimondo, ma c'è l'ombra del rinvio del primo turno. Tiburzi: "L'obiettivo? Migliorarci"

4' di lettura 08/09/2022 - Nemmeno il tempo di pubblicarli che i campionati dilettantistici potrebbe subire fin da subito una variazione.

Con lo slittamento di una settimana per l'inizio della nuova stagione, causa la concomitanza con il weekend del 24 e 25 settembre per le elezioni politiche, la cui data era già a conoscenza da tempo. In Prima Categoria girone C bisognerà quindi aspettare come tutti, ma in questo caso per un inizio al cardiopalma con il derby fra Camerino e Castelraimondo in programma per la prima giornata. Il Camerino rischia comunque di vedere rinviato il proprio debutto, in quanto al palasport che ospita gli spogliatoi del Comunale di Le Calvie sarà probabilmente installato un mega seggio elettorale.

La stagione, con i primi tre punti ufficiali in palio, inizia invece in questo fine settimana con la prima giornata della Coppa Marche, che vedrà il Camerino debuttare a Tolentino in casa dell'Elfa sabato prossimo, mentre riposerà l'Urbisaglia, l'altra squadra compresa in questo triangolare della prima fase. Nella marcia di avvicinamento all'inizio della stagione, il Camerino di mister Andrea Tiburzi è alle prese ancora con qualche acciaccato di vecchia data da recuperare, a iniziare da Salvetti che è alle prese con un problema muscolare di cui sta effettuando ancora accertamenti, mentre ne avranno ancora per qualche mese sia Colonnelli (che sta recuperando da problemi ad un ginocchio) e Paganelli (che si allena a parte dopo uno strappo importante al quadricipite sinistro).

Fino a ieri il cammino nei test effettuati è stato poco più di una formalità a livello di risultati (con 3 vittorie su 3) e con i giovani in evidenza che hanno dato buone indicazioni e lasciano ben sperare, a cominciare dall'attaccante Assuah (autore di una doppietta con il Pioraco), per poi ritrovare il solito Cottini (anima e mente della squadra) e il neo arrivato Verazzo nel 2-0 in famiglia con la 2C (di Terza Categoria) e in ultimo i collaudati Montecchia, Lattanzi, Aquili, tutti a segno più un autorete nel 4-0 di ieri sera con la Belfortese (Seconda Categoria) in casa.

Mister Tiburzi come sta andando la preparazione e quali indicazioni ha avuto anche dai test fino ad oggi dai suoi ragazzi?
"La preparazione fino ad ora è andata discretamente bene - dice il confermatissimo tecnico biancorosso - anche se il gruppo al completo non ce l'ho mai avuto, per diversi motivi, (chi di lavoro, ferie, chi per qualche acciacco dell'anno scorso), la squadra al completo non c'è stata mai, ma speriamo pian piano di compattarci e di essere il più possibile al completo. Finora non ci sono stati particolari intoppi, ma solo grande disponibilità da parte di tutti, quindi sono soddisfatto del lavoro svolto".

Il calendario era già stato varato ed ora dovrebbe esserci questo rinvio per le elezioni, ma questo potrebbe tornare utile alle squadra con più tempo a disposizione per affinare la preparazione?
"Aspettiamo eventualmente questa ufficialità sullo slittamento, comunque per quanto ci riguarda e per quanto ho detto prima sul fatto che noi al completo non siamo stati mai, forse una settimana in più potrebbe essere utile. Però questo poi lascia il tempo che trova, perché l'importante è che tutti si facciano trovare pronti ed avere lo spirito giusto, poi se iniziamo il 25 o la settimana dopo, cambia poco".

Il calendario ha messo subito di fronte un derby, quello più vicino con il Castelraimondo di Carucci. Un inizio importante per il Camerino non solo per l'aspetto tecnico ma emotivo, in quanto sappiamo l'entusiasmo che stanno portando i nuovi soci e le iniziative promozionali per coinvolgere più i tifosi, ma è altrettanto vero che sono sempre i risultati a condizionare la partecipazione del pubblico, soprattutto in piazze ambiziose come lo è proprio Camerino. Come vede questo inizio?
"Certamente, si possono fare tutti i discorsi che vogliamo, poi sono i risultati la cosa più importante e che condiziona l'entusiasmo e i giudizi (anche se non dovrebbe essere così, ma lo è). Sappiamo che andiamo ad affrontare una delle squadre, a mio avviso, che troveremo nelle posizioni di alta classifica fino alla fine, che si è rinforzata più di tutti, ha messo giocatori importanti su un impianto già consolidato che ha fatto molto bene già l'anno passato. Quindi sarà una partita certamente difficile, ma noi cercheremo di farci trovare pronti e di partire con il piede giusto e con lo spirito che la società ci ha chiesto, che è quello di lottare in tutte le partite a testa alta e senza paura. Poi vedremo cosa dirà il campo".

Rispetto allo scorso anno, sono stati fissati degli obiettivi precisi per il Camerino in questa stagione?
"L'obiettivo è quello di migliorare. Sappiamo benissimo che il campionato è difficile, quindi noi dobbiamo assolutamente alzare l'asticella, guardare in casa nostra e fare meglio dello scorso anno. Poi quanto non lo so. Speriamo di fare miglioramenti più grandi possibili, però la cosa principale è quella di migliorarci".

È attivo il servizio di notizie in tempo reale tramite Whatsapp e Telegram dei quotidiani Vivere.
Per Whatsapp aggiungere il numero corrispondente al giornale desiderato nella propria rubrica ed inviare allo stesso numero il messaggio "Notizie on".
Per Telegram cliccare il canale desiderato e iscriversi.

Giornale Whatsapp Telegram
Vivere Camerino 340.8701339 @VivereCamerino
Vivere Macerata 328.6037088 @VivereMacerata







Questo è un articolo pubblicato il 08-09-2022 alle 14:07 sul giornale del 09 settembre 2022 - 1786 letture

In questo articolo si parla di sport, camerino, angelo ubaldi, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/dozp





logoEV
logoEV