Castelraimondo Insieme traccia un bilancio sull'operato dell'amministrazione: "Manca un disegno programmatorio"

2' di lettura 09/09/2022 - A quasi un anno dalla data di insediamento dell'amministrazione comunale di Castelraimondo, il bilancio non appare particolarmente positivo, malgrado la rivendicazione di una lunga esperienza e di una pratica che avrebbero dovuto facilitare un rapido e positivo avvio della gestione.

L'installazione sperimentale dei cosiddetti cassonetti intelligenti per la raccolta dell'immondizia è risultata un chiaro fallimento, non essendosi registrati, a fronte di un investimento che supera il mezzo milione di euro, vantaggi di nessun genere né nella raccolta né nelle tariffe. Languono sconsolati ed espliciti gli scavi relativi ai lavori di riqualificazione di Corso Italia e Viale Europa, avviati quasi dodici mesi fa e da tempo abbandonati dalla ditta aggiudicataria. La conseguenza è che i tempi, già lunghi ora, si dilateranno a dismisura così come pure i costi per la realizzazione di un'opera sulla cui utilità e opportunità la cittadinanza si è già ampiamente espressa in maniera molto critica.

Altro passo falso la progettata realizzazione di un campo sportivo a favore della Scuola Media: dopo avere storpiato quello esistente e funzionale per inutili parcheggi (smentendo i solenni giuramenti pronunciati in campagna elettorale), ora si cancelleranno circa 400 mq di verde dei giardini pubblici per cercare di rimediare alla sciocchezza fatta; è chiara la cattiva coscienza ma non è chiaro se sia peggiore la toppa del buco.

In materia di circolazione stradale si stanno predisponendo interventi per la realizzazione di diverse rotatorie senza avere preventivamente studiato un adeguato piano del traffico; la conseguenza è che si realizzeranno opere costosissime senza incidere efficacemente sui bisogni effettivi. L'esempio eclatante è costituito dalla rotatoria che congiungerà la SP 256 con viale Europa senza risolvere in alcun modo il nodo dell'incrocio prospiciente il bar Luna, che resterà così com'è ora!

La minoranza consiliare ha più volte proposto di collaborare propositivamente, come ultimamente fatto per migliorare l'organizzazione del lavoro di una struttura comunale nella quale ogni ufficio lamenta di fare fatica a fronteggiare gli impegni istituzionali; la proposta è stata respinta sul presupposto che se ne occuperà la Giunta comunale. Il gruppo consiliare di minoranza denuncia, come più volte fatto già in passato, la mancanza di un disegno programmatorio complessivo degno di questo nome e il fatto che si proceda per iniziative occasionali dettate da circostanze puntuali o da opportunismi particolaristici mentre, in un momento come quello attuale, non si vede traccia di interventi per il contenimento dei consumi energetici o delle perdite nella distribuzione dell'acqua o per il miglioramento della situazione economica e occupazionale del paese.


da Castelraimondo Insieme
Gruppo consiliare di minoranza





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 09-09-2022 alle 11:31 sul giornale del 10 settembre 2022 - 720 letture

In questo articolo si parla di politica, castelraimondo, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/doH2





logoEV
logoEV