Si torna a scuola, riprendono anche le attività dell'istituto musicale di Camerino: al via le iscrizioni

3' di lettura 13/09/2022 - Da domani riaprono le scuole nelle Marche e con esse riprendono anche i corsi di altre attività specialistiche come quelli per imparare a suonare e cantare. Camerino, su questo fronte può vantare non solo una lunga tradizione ed insegnanti di primo livello, ma da qualche anno una nuova e moderna struttura, attrezzata con aule e strumenti didattici di ultima generazione.

L’Istituto musicale “Nelio Biondi” (che è il nome del suo fondatore) è convenzionato con il Conservatorio “G. B. Pergolesi” di Fermo, dal 1976, che si occupa di didattica e cultura musicale, sia operando come scuola di musica, sia all’interno di altre realtà con progetti e percorsi specifici. La scuola, rende noto che sono aperte le iscrizioni ai corsi base (sia di musica classica e moderna), a quelli propedeutici ed amatoriali per l’anno scolastico 2022-2023. Far musica, insieme, in un luogo speciale ed accogliente come la nuova Accademia della musica di Camerino, donata dalla Fondazione Andrea Bocelli Foundation (ABF) nel post sisma, è un'attrattiva in più per gli allievi di ogni età.

L'offerta formativa dell’istituto Biondi di Camerino, ospitato all'interno dell'Accademia), si propone con una veste ed un programma “universale”, che spazia dal repertorio classico al jazz con percorsi personalizzati di apprendimento musicale. Partendo dall’avvicinamento alla musica fin dai primi mesi di vita e all’alfabetizzazione per i piccoli, i corsi proseguono con una serie di articolati programmi strumentali e vocali, cameristici, corali ed orchestrali pensati perché tutti possano crescere con la musica, in un ambiente ricco di stimoli e sotto la guida di docenti preparati e appassionati. Va sottolineato che tutte le iniziative si avvalgono del patrocinio della Città di Camerino. Tutte le iniziative si avvalgono del patrocinio della Città di Camerino.

Al direttore m° Vincenzo Correnti, noto clarinettista e compositore locale, abbiamo chiesto quali sono le novità del prossimo anno che andrà ad iniziare. "Sono sostanzialmente diverse. per quanto riguarda il percorso di chitarra abbiamo due nuovi e giovani insegnanti quali Francesco Ricci Lorenzo Mezzanotte, che affiancheranno il nostro storico maestro di musica Duccio Spacca e sarà soprattutto un corso basato per la chitarra moderna. Poi nel corso per strumenti a fiato abbiamo in più quello per il fagotto e continuiamo con quello di oboe".

Con quali regole si riprende dopo quelle più rigide per la pandemia?
"In pratica sono le stesse che adottano tutte le scuole pubbliche in generale, non ci sarà quindi più l'obbligo della mascherina, ma cercheremo noi di osservare sempre la maggior parte del distanziamento, poi abbiamo una scuola che ha l'areazione automatica, per cui sotto questo aspetto siamo abbastanza tranquilli".

Il liceo è ospitato nei locali della nuova Accademia della Musica donata dalla Fondazione Bocelli, quanto ha influito questa moderna struttura sulle iscrizioni?
"Sicuramente la nuova struttura ha influito notevolmente. Noi abbiamo terminato lo scorso anno con 260 iscritti. Abbiamo una struttura moderna e funzionale e tra i vari corsi abbiamo anche quello di batteria e percussioni con un'aula super attrezzata e nell'auditorium possiamo fare tutte le attività di musica d'insieme, sia per quanto riguarda l'orchestra e per le band musica pop e rock".








Questo è un articolo pubblicato il 13-09-2022 alle 19:21 sul giornale del 14 settembre 2022 - 210 letture

In questo articolo si parla di cultura, camerino, angelo ubaldi, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/dpzy





logoEV
logoEV