Enduro: assegnati i titoli U23 e Senior, bene i marchigiani

4' di lettura 18/09/2022 - Ottimo bilancio dei piloti marchigiani impegnati nell’ultimo atto del campionato italiano di Enduro nelle categorie Under23 e Senior Eicma, che si è disputato a ieri in Umbria a Piediluco (Terni). Gara che ha visto al via circa 190 piloti ed è iniziata nella situazione ideale con il sole, per poi concludersi con una tempesta sopraggiunta al termine del terzo giro, che ha spinto gli organizzatori del M.C. Racing di Terni (che ha gestito al meglio ogni situazione) e la giuria ad annullare l’ultima Ps, la 4a del Cross Test per motivi di sicurezza.

A vincere l’Assoluta di giornata a Piediluco è stato Tommaso Montanari (Husqvarna - Solarys), che ha conquistato anche il Fastest Lap 24MX alla seconda PS dell’Enduro Test 24MX, precedendo il velocissimo Under 23 Carlo Minot (TM Team Agon), mentre 3° è arrivato Giuliano Mancuso (KTM Tnt Corse). Nella classe Senior 450 Tommaso Montanari ha vinto anche la propria classe Senior 450 alla sua seconda apparizione stagionale, davanti a Giuliano Mancuso (KTM Tnt Corse) e Mirko Spandre (Gasgas Sissi Racing), mentre il titolo tricolore è andato a Giuliano Mancuso.

I nuovi campioni Italiani 2022, dopo le 6 gare previste, sono dunque i seguenti: Giuliano Mancuso Senior 450, Fabio Pampaloni Senior 250 2T , Filippo Grimani Senior 125, Lorenzo Bazzurri Junior 450: Carlo Minot Junior 450 4T, Adriano Bellicoso Junior 300, Giovanni Vezzani Junior 250, Nicolò Paolucci Junior 125, Manuel Verzeroli Cadetti 125, Roberto Da Canal Senior 250 4T, Alberto Capo ferri 300 Senior, Niko Guastini 50 Codice). Le ambizioni dei portacolori marchigiani per arrivare al titolo erano già pregiudicate e poche fin dalla vigilia di questo ultimo atto e gli avversari da superare hanno resistito correndo in controllo, ma senza allentare mai troppo la concentrazione. Infatti, fra i Cadetti 125 con il titolo già assegnato, il 17 enne settempedano Valentino Corsi (Fantic – M.C. Ostra) ha provato a scalare la classifica e raggiungere il podio ma ha ottenuto un 4° posto di giornata ed anche la stessa posizione a conclusione del torneo, già vinto in anticipo nella classe 125 Cadetti dal bergamasco Manuel Verzeroli (Gas Gas – Sissi Racing).

Stesso risultato di tappa anche per l'altro pilota settempedano Alessio Della Mora (Beta 300 2t – M.C. Matelica) nella Senior e per il fabrianese Nicolas Paglialunga (Sherco 125 2T – M.C. Ostra) nella classe 125 Junior. E’ stata invece una giornata da ricordare per i baby marchigiani e soprattutto in casa dei fratelli ascolani Jacopo Traini (TM Costa Ligure Boano) ha conquistato il suo primo successo di giornata nella classe Senior 250 4T e Sara Traini (che difende i colori del team friulano La Marca Trevigiana) è giunta seconda sia in gara che nella generale di campionato, dove per il secondo anno consecutivo si è fregiata del titolo tricolore Aurora Pittaluga (Beta), che ha vinto le due ultime due prove del torneo, mentre il terzo posto in campionato e di giornata per Sabrina Lazzarino (Beta).

La grintosa e promettente marchigiana si è dovuta infatti accontentare del titolo di vice-campionessa nazionale, ma ha confermato comunque di esserci e che, anche per il futuro, sarà un brutto cliente per tutte le avversarie nella corsa al tricolore. E’ bastato invece un terzo posto in controllo a Niko Guastini (Beta) per mantenere il primato e laurearsi campione italiano nella classe 50, dove l‘ottimo jesino Luca Piersigilli (Beta) ha chiuso secondo in gara e in campionato, risultando così anche il vice campione di categoria, uno dei due piazzamenti d’onore assoluti ottenuti in questa stagione dai piloti marchigiani.

Il successo di giornata in questa categoria riservata ai giovanissimi è andato a Riccardo Pasquato (Beta - Gaerne) arrivato a soli 4 punti nella classifica finale dal marchigiano. In questa classe baby della 50cc, va segnalato anche l’ottimo 7° posto assoluto di giornata di Manuel Savi, protagonista di una gara ben gestita e senza rosse sbavature, considerato che essendo un debuttante sta facendo le prime esperienze su nuovi tracciati.








Questo è un articolo pubblicato il 18-09-2022 alle 13:35 sul giornale del 19 settembre 2022 - 296 letture

In questo articolo si parla di sport, angelo ubaldi, enduro, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/dqt0





logoEV
logoEV