Calcio e marketing, il Camerino punta a crescere con Giacomo Pieroni: "Coinvolgere le aziende della ricostruzione"

2' di lettura 21/09/2022 - Prosegue a gonfie vele la campagna marketing e sviluppo del progetto avviato dall'Asd Camerino Calcio.

Completata quasi la consegna delle mille sciarpe si avvicina l'inizio del campionato per un primo riscontro anche di partecipazione al campo. Iniziativa che viene portata avanti principalmente dalle nuove e giovani forze entrate nel consiglio.

Fra questi, uno dei volti nuovi è Giacomo Pieroni, ex giocatore delle giovanili, che ora ha deciso di dare il suo contributo con le proprie competenze alla società.

Quali sono stati i motivi che l'hanno spinta a questo passo?
"Ho prima partecipato alle assemblee - dice Pieroni - dove ho visto la necessità di forze nuove all'interno della società. In passato ho giocato in tutte le squadre del settore giovanile, sono un grande appassionato di calcio e sono sempre stato un tifoso del Camerino. Ho pensato, insieme ad un altro ragazzo ed allo stesso Ivano Falzetti (che è diventato presidente), che il nostro apporto potesse avvicinare la società ai tifosi, in quanto in seguito alle problematiche legate a sisma e pandemia si è registrato un certo distacco fra la città e la società sportiva. Convinto che nuove e giovani forze, porti a questi risultati, che già stiamo ottenendo, come la consegna quasi totale delle 1000 sciarpe biancorosse ed abbiamo avuto anche una grande risposta da parte delle attività commerciali a cui abbiamo donato queste sciarpe".

In questo nuovo gruppo societario, qual è il suo ruolo?
"Mi occupo prevalentemente della contabilità e seguo questo progetto "marketing e sviluppo" dando indicazioni per cercare di raggiungere e contattare più persone possibili, alla quale operativamente ci lavora l'altro neo-socio, che anche in virtù delle proprie competenze si dedica maggiormente a questo aspetto. Inoltre, attraverso i social, con il collega, cerchiamo di contattare più persone possibili e di fornire così più informazioni possibili e comunicare quello che noi facciamo".

Quali sono le figure a cui cercate di rivolgervi per il progetto in atto?
"Considerato che Ivano Falzetti è un imprenditore e si è messo a servizio della società e della città, ora cerchiamo di focalizzare il nostro lavoro su altri grossi imprenditori del territorio, affinché ci aiutino attraverso la pubblicità e aderendo alla campagna pubblicitaria. Vogliamo focalizzare questo obiettivo anche sulle imprese impegnate nella ricostruzione della città e confidiamo nel loro sostegno, perché loro stanno lavorando su Camerino ed una loro presenza negli spazi pubblicitari allo stadio possa portare benefici ad entrambi".








Questo è un articolo pubblicato il 21-09-2022 alle 13:58 sul giornale del 22 settembre 2022 - 1812 letture

In questo articolo si parla di sport, camerino, angelo ubaldi, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/dq9O





logoEV
logoEV