Unicam, arriva la Notte dei Ricercatori: ecco gli appuntamenti

Unicam 4' di lettura 23/09/2022 - Per il terzo anno consecutivo SHARPER, progetto europeo per la Notte dei ricercatori, approda a Camerino per proporre attività di intrattenimento e approfondimento in compagnia delle ricercatrici e dei ricercatori di Unicam.

In contemporanea in tutta Europa, venerdì 30 settembre, SHARPER - SHAring Researchers’ Passion for Enhanced Roadmaps, si svolgerà in 14 città italiane: Ancona, Camerino, Cagliari, Catania, Genova, L’Aquila, Macerata, Nuoro, Palermo, Pavia, Perugia, Sassari, Terni e Trieste, con il coordinamento dall’impresa sociale Psiquadro e realizzato in collaborazione con un consorzio che comprende l’Istituto Nazionale di Fisica Nucleare – INFN, il centro della scienza Immaginario Scientifico, l’associazione Observa Science in Society, e 8 università: Università Politecnica della Marche, Università di Cagliari, Università di Camerino, Università di Catania, Università di Macerata, Università di Palermo, Università degli Studi di Perugia e Università di Sassari.

Oltre 200 le istituzioni, i partner culturali gli enti di ricerca coinvolti, tra cui CNR, INAF e INGV. Oltre 1000 iniziative tra eventi in presenza e attività online. Spettacoli e concerti, visite live e virtuali, workshop, seminari e conferenze, dimostrazioni e open lab, esposizioni fisiche e mostre digitali, giochi e quiz: un programma composito, multidisciplinare e multicanale che si ispira alle cinque Missioni previste in Horizon Europe relative alle sfide chiave per il futuro europeo e globale. “L’Università di Camerino – ha affermato il Rettore Unicam prof. Claudio Pettinari – ha sempre aderito alla Notte dei Ricercatori fin dalla sua istituzione, nel 2005, nei primi anni anche avvalendosi del bollino di “Associated Event”, poi con iniziative in autonomia. E’ per noi una grande soddisfazione poter far parte anche quest’anno di questo progetto che ha realizzato un evento di grande successo con l’obiettivo di migliorare nell’opinione pubblica la comprensione del ruolo esercitato dai ricercatori nella società, nonché di suscitare interesse nei giovani verso la professione del ricercatore”.

Ricco di appuntamenti è il programma di Camerino, che coinvolgerà anche le sedi di Matelica e San Benedetto del Tronto. Si inizia al mattino con appuntamenti rivolti agli studenti delle scuole primarie di San Benedetto del Tronto e di Castelraimondo con attività a cura del Museo delle Scienze Unicam, in collaborazione con il Museo del Mare di San Benedetto, e del gruppo di ricerca coordinato dalla prof.ssa Paola Scocco della Scuola di Bioscienze e Medicina Veterinaria. La sezione di Informatica accoglierà invece a Camerino gli studenti delle scuole superiori. Alle 11:30 si terrà l’intitolazione del Polo di Medicina Sperimentale alla memoria della prof.ssa Stefania Scuri, giovane ricercatrice recentemente scomparsa. Nel pomeriggio i ricercatori e le ricercatrici coordinati dal prof. Andrea Catorci della Scuola di Bioscienze e Medicina Veterinaria ci aspettano alle 17:30 presso il Polo di Botanica a Camerino per un incontro sulla “Bellezza della botanica”, mentre dalle 18:15 al Polo didattico Unicam di San Benedetto del Tronto l’erosione costiera sarà il tema trattato dai ricercatori nel corso di “Ocean ‘s happy hour”, realizzato in collaborazione con il Comune di San Benedetto del Tronto.

Si passerà poi alla Piazza Mattei di Matelica dove a partire dalle ore 19, in collaborazione con il Comune di Matelica, la prof.ssa Silvia Preziuso della Scuola di Bioscienze e Medicina veterinaria parlerà di api mellifere e animali da fattoria per illustrare l’impatto della salute del suolo sul sistema immunitario e sul benessere. In serata poi alle ore 21:15 le luci del ChIP si accenderanno per la performance “La Scienza a pennelli”, in cui docenti, ricercatori e ricercatrici, dottorande, studenti e studentesse delle cinque Scuole di Ateneo racconteranno la scienza al pubblico presente attraverso famose opere d’arte, supportati da esperimenti “esplosivi”. A seguire, alle ore 22:45, si terrà la presentazione del libro “Lo sguardo invisibile” di Francesco Petretti, alla presenza dell’autore.

Una delle più importanti novità dell’edizione 2022 è Researchers@School. Con l'apertura dell'anno scolastico ampio spazio sarà dato infatti alle iniziative di informazione e coinvolgimento delle scuole di ogni ordine e grado. Un ricco programma che prevede progetti speciali portati avanti congiuntamente a livello nazionale come Sumo Science, Ricerca improbabile e Research show. La riscoperta di piazze, strade, e laboratori ma SHARPER 2022 non intende abbandonare i formati digitali felicemente sperimentati nelle edizioni precedenti. In particolare, ci sarà il ritorno la maratona online, evento corale che ha visto le città coinvolte dare vita a un vero e proprio palinsesto della comunicazione scientifica: 28 ore in collegamento da tutta Italia All’interno della Maratona ci sarà il collegamento in diretta da Palermo il collegamento di Marc Tachelet, Direttore dell’European Research Executive Agency (REA) in visita al progetto SHARPER. Unicam parteciperà alla Maratona con l’evento “I luoghi della bellezza: fare ricerca nelle Grotte di Frasassi”, collegamento online dalla splendida cornice delle Grotte di Frasassi con ricercatori e ricercatrici della sezione di geologia di Unicam e con rappresentanti del Consorzio Frasassi. Gli organizzatori del progetto SHARPER – SHAring Researchers’ Passion for Enhanced Roadmaps hanno deciso di dedicare questa edizione a Piero Angela per ribadire la necessità del dialogo e della collaborazione tra i mondi della comunicazione, della ricerca e della scuola.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 23-09-2022 alle 17:26 sul giornale del 24 settembre 2022 - 248 letture

In questo articolo si parla di attualità, matelica, camerino, Unicam, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/drC9





logoEV
logoEV