Il Rally delle Marche consegna il tricolore ad Andreucci

3' di lettura 13/11/2022 - Pronostico rispettato all’ombra del San Vicino, con il 15° Rally delle Marche che ha consegnato il 13° titolo tricolore su terra al toscano Paolo Andreucci (Skoda).

Il successo di tappa è andato più a sorpresa al velocissimo e aggressivo Alberto Battistolli (Skoda) che è stato sempre al comando della generale ed ha dominato il primo giro vincendo le 3 Ps programmate. Nelle classi minori da segnalare il successo in rimonta del maceratese Samuele Martinelli con Alessio Spezzani (Saxo 1600 – insieme nella foto del podio in piazza a Cingoli) che si è aggiudicato la N2 ed un 38° posto nell’assoluta, in una gara che ha visto 76 equipaggi iscritti.

Rally condizionato dalla pioggia nell’ultimo giro, dopo che lo shakedown di ieri e i primi due passaggi (6 Ps su 9) sono stati effettuati sull’asciutto, costringendo a cambiare le gomme a tutti. Spettacolo comunque garantito per i molti appassionati accorsi a bordo strada nei per sorsi fra Cingoli, Apiro, San Severino e Cupramontana. I fari erano concentrati sul penultimo atto del tricolore terra, con un Andreucci che aveva un buon margine di vantaggio e così ha potuto controllare la gara, ma non è stato affatto alla finestra ad attendere. I suoi principali avversari, pur staccati si sono scatenati fin da subito, da Oldrati a Costenaro e Tonso (tutti su Skoda Fabia R5), ma tutti hanno dovuto fare i conti con un superlativo Alberto Battistolli che fin dal primo giro riusciva d infliggere distacchi importanti per quanto concerne questa disciplina.

In una gara tirata e autoritaria, il giovane vicentino di Aci Team Italia Alberto Battistolli (navigato da Simone Scattolin), ha dominato la scena dall’inizio alla fine e la sua performance è stata come rompere le uova nel paniere agli avversari di Paolo Andreucci, con quest’ultimo che ha chiuso al secondo posto assoluto, aggiudicandosi così matematicamente il titolo con una gara di anticipo e bissando quello della passata stagione. Sul terzo gradino del podio di giornata del 15° Rally delle Marche è finito l’ottimo Oldrati (pilota bergamasco con a fianco E. De Guio), mentre hanno completato i Top5 nell’ordine: un regolare Costenaro - Bardini che ha stazionato sempre o quasi fra i primi tre di ogni PS e un altalenante Dati (navigato da Ciucci) che invece ha avuto solo un paio di acuti con 2 secondi posti nelle PS, dove hanno poi pesato troppi alti e bassi. Nella speciale classifica tra le due ruote motrici, il successo è andato all’ormai rodato e forte equipaggio di Marchioro-Marchetti (Peugeot 208 Rally4). Per la prima volta e su un tracciato in parte rinnovato a causa dell’alluvione e che ha visto l’inserimento di una nuova Ps come quella di Cupramontana, si correva anche la prova di Cross Country e SSV, per l’ultima fatica tricolore stagionale e denominata 1° Baja delle Marche, ha visto il successo della coppia Mengozzi-Palladini su Toyota.

CLASSIFICA FINALE (top five): 1. BATTISTOLLI-SCATTOLIN (Skoda Fabia) in 36'25.1; 2. ANDREUCCI-BRIANI (Skoda Fabia R5 Evo) a 7.5; 3. OLDRATI-DE GUIO (Skoda Fabia) a 12.7; 4. COSTENARO-BARDINI (Skoda Fabia) a 17.0; 5. DATI-CIUCCI (Skoda Fabia R5 Evo) a 1'02.4.








Questo è un articolo pubblicato il 13-11-2022 alle 21:06 sul giornale del 14 novembre 2022 - 174 letture

In questo articolo si parla di sport, angelo ubaldi, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve https://vivere.me/dCn7





logoEV
logoEV
qrcode