E' ai domiciliari ma frequenta le persone sbagliate: 50enne portato in carcere

1' di lettura 15/11/2022 - Alla fine del mese di ottobre i Carabinieri di San Ginesio, nell'ambito di verifiche costantemente eseguite del rispetto delle prescrizioni dell’Autorità giudiziaria da parte dei soggetti sottoposti a misura, hanno controllato un uomo ristretto agli arresti domiciliari con braccialetto elettronico.

Si tratta di un 50enne ristretto per reati verificatisi fuori regione (reati contro la persona e detenzione illegale di armi) e domiciliato nel territorio. L'uomo era tenuto ad attenersi a numerose disposizioni del Giudice, tra cui quella di avere contatti o frequentazione esclusivamente con persone conviventi.

Durante il controllo è stato invece sorpreso in compagnia di terzi in violazione dell’espresso divieto dell’Autorità Giudiziaria.

Tenuto conto della segnalazione dei carabinieri, il giudice competente ha così disposto l’aggravamento e la sostituzione della misura in atto, con la custodia cautelare in carcere. Sabato scorso i Carabinieri lo hanno pertanto tradotto al carcere di Ancona.


di Roberto Scorcella
robertoscorcella@viveremacerata.it





Questo è un articolo pubblicato il 15-11-2022 alle 14:54 sul giornale del 16 novembre 2022 - 2752 letture

In questo articolo si parla di cronaca, carabinieri, arresto, san ginesio, domiciliari, articolo, roberto scorcella

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/dCOX





logoEV
logoEV
qrcode