Omicidio di San Severino, eseguita l'autopsia: da fissare il funerale

2' di lettura 01/12/2022 - Si svolgerà probabilmente sabato mattina alle ore 10,30 presso la Chiesa della Pieve il funerale dell’83enne Maria Bianchi, la donna uccisa dal figlio 56enne Michele Quadraroli nel primo pomeriggio di domenica scorsa nella loro abitazione nel rione Mazzini sopra al bar di famiglia che i due gestivano insieme. Una vicenda che per i suoi contorni strettamente personali, riguardanti i problemi psichici che hanno portato al raptus omicida il figlio, ha toccato profondamente tutta la città di San Severino.

L’autopsia svoltasi ieri sul corpo della donna ed eseguita dal medico legale Antonio Tombolini, alla presenza del consulente di parte dott. Piergiorgio Fedeli per la difesa, dopo un lungo ed attento esame, avrebbe accertato le cause del decesso sarebbe avvenuto per asfissia da trauma toracico.

L’esame necroscopico ha confermato anche le diverse ferite provocate prevalentemente al torace ed in altre parti del corpo. Tutti gli elementi raccolti, unitamente a quelli già riscontrati e quelli repertati sul luogo dell’omicidio, saranno necessari agli inquirenti per ricostruire esattamente come siano andati i fatti. Sempre più dubbi restano invece per quell’odore di bruciacchiato, che i militari e soccorritori hanno avvertito al momento del loro arrivo sul posto e che aveva lasciato pensare ad un tentativo del figlio di far sparire il corpo della mamma. Aggravante che dovrebbe cadere definitivamente, anche dopo l’esito dell’esame autoptico.

L’uomo, accusato di omicidio volontario ed afflitto da una forma di disturbo psichiatrico di cui necessita cure con apposite medicine, non si è reso ancora conto di quanto è accaduto in quei momenti in cui ha perso la cognizione dei propri atti. Un processo dissociativo che ricorre spesso in persone sofferenti di problemi del genere e per il quale ci vorrà ancora del tempo. Michele, che nel corso della convalida continuava a chiedere della mamma mostrando ancora vuoti di memoria, è stato poi ricondotto al carcere di Montacuto, dove resterà in custodia cautelare protettiva con assistenza adeguata, mentre il suo legale avv. Laura Antonelli ha avanzato richiesta per la perizia psichiatrica che dovrebbe essere affidata al consulente di parte e noto specialista Marco Rossi Messori.








Questo è un articolo pubblicato il 01-12-2022 alle 18:17 sul giornale del 02 dicembre 2022 - 492 letture

In questo articolo si parla di cronaca, san severino marche, angelo ubaldi, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/dGcK





logoEV
logoEV
qrcode