Arriva la prima sconfitta del Camerino, mister Tiburzi: "Mai guardato la classifica"

5' di lettura 19/12/2022 - Primo stop in campionato per la rivelazione Camerino, che si conferma comunque da sola in vetta malgrado la sconfitta per 2-0 a Cascinare contro la squadra locale, super favorita per la vittoria finale.

Eppure per 70' i biancorossi hanno retto bene l’impatto, poi una svista ed una circostanza sfortunata hanno spianato la strada in 6’ ai locali trascinati dal bomber del campionato Capuano. Un passo falso che ci poteva stare e che arriva dopo 12 risultati utili consecutivi, di cui 9 vittorie di fila, che sommati alla scia positiva della scorsa stagione fanno 14 vittorie, 6 pareggi e 2 sconfitte in 22 partite.

Scie di risultati che si assomigliano e danno una spiegazione ad una squadra costruita nelle basi già in passato e consolidatasi poi quest’anno come gruppo e autostima. Camerino che a Cascinare ha dovuto fare a meno di Fede, Cottini e Gabrielli (tre pedine importanti), con Alex Salvetti che ha resistito il più a lungo possibile ad un duro colpo al ginocchio e comunque non ha sfigurato. La maggiore forza fisica e la qualità in attacco dei locali hanno prevalso meritatamente. Sarà comunque un Natale e un capodanno più che felice e sereno per il Camerino che va in vacanza da primo della classe e con una serie di record in questo 2023 che fanno la storia della società.

Mister Tiburzi non fa drammi, e non pone traguardi, ma cercherà di continuare a tenersi stretto e sfruttare al meglio questo fantastico gruppo, per provare a continuare a far bene gara dopo gara anche con il nuovo anno.

Nello scontro diretto è arrivata la prima sconfitta, ma quale chiave di lettura va data al risultato, considerato che fino al gol che ha sbloccato il risultato il Camerino ha retto bene l’impatto?
“La partita l’abbiamo approcciata bene. Abbiamo fatto un ottimo primo tempo – dice mister Tiburzi – poi nella ripresa loro sono venuti fuori dal punto di vista fisico, mentre noi qualche problemino ce l’avevamo avuto in settimana, quindi penso che questo si sia un po’ visto. Però penso che fino al momento del gol non ricordo occasioni dell'Elpidiense Cascinare, poi in quella circostanza, abbiamo commesso un errore che solitamente evitiamo e loro sono sati bravi ad approfittarne. La partita era comunque difficile, il campo non permetteva di giocare a nessuna delle due e chi andava in vantaggio aveva grosse possibilità di vincere. Il secondo gol è stato fortunato, da un tiro sbagliato è venuto fuori un assist per Castellano che non ha perdonato”.

Ai fini della classifica cosa cambia, poco nulla, visto che l’Elpidiense Cascinare era giù una favorita e Camerino è una bella sorpresa consolidata?
“L’ho detto sempre e lo ripeto, noi non abbiam mai guardato la classifica. Abbiamo dato il massimo in ogni match senza pensare al tipo di avversario e credo che dobbiamo continuare su questa strada. Cascinare è la stragrande favorita per la vittoria finale, poi ci ci sono tante altre squadre forti come la Settempeda, l’Appignano e lo stesso Castelraimondo. Adesso noi siamo lì e cerchiamo di metterci un po’ a posto fisicamente e poi ripartiamo da zero e vedremo quello che verrà”.

Il bilancio in questa parte di campionato nel 2023, visto che il girone di andata non è ancora finito, è comunque più che positivo per il Camerino, che possiamo considerare una bella e concreta sorpresa?
“Penso proprio di sì, noi siamo partiti dando seguito ad un progetto che era partito lo scorso anno, poi c’è stata una stagione un po’ tribolata finita bene. Siam ripartiti da quelle basi, inserendo qualche ragazzo nei punti giusti, ma sostanzialmente la squadra è quella dell’anno scorso. Quindi, nessuno, nemmeno noi, pensavamo di fare tutti questi punti e di trovarci addirittura in testa, ma questo perché proprio non ci abbiamo pensato, vogliamo solo fare le cose per bene ed il bilancio ad oggi è sicuramente positivo”.

Tutta questa differenza rispetto allo scorso anno infatti non c’è a livello di organico, due solo dei nuovi acquisti possono fare tutta questa differenza, visto che anche fino ad ora altre defezioni ci sono state comunque?
“Questa squadra secondo me è nata a fine febbraio dell’anno scorso, quando abbiamo cambiato alcune cose, ci siamo guardati in faccia ed abbiamo affrontato le partite in una adeguata maniera e ricordo che dalla trasferta di San Claudio, noi nelle ultime 9 partite dello scorso anno abbiamo fatto 4 vittorie, 4 pareggi e 1 sconfitta. Quindi facendo un’analisi attenta è frutto di un qualcosa che era già partito l’anno scorso, non siamo partiti proprio da zero da agosto. Abbiamo cercato di migliorare, forse qualcosina ci siamo riusciti”.

Sotto quale aspetto è cambiata, è maturata questa squadra e perché?
“Innanzitutto c’è un lato oggettivo ed è quello che abbiamo avuto meno infortuni, quindi ho avuto la possibilità di giostrare un po’ più la rosa. Il gruppo, sulla scia dei risultati positivi con cui abbiamo chiuso la passata stagione ha preso più consapevolezza nei propri mezzi. Quest’anno siamo ripartiti sulla stessa scia e nel calcio portare a casa il risultato ti aiuta a diventare più forte, è troppo importante e credo che questa scia positiva ha dato più fiducia a un gruppo che è compattissimo, sono ragazzi che la sera escono insieme, vivono il campionato come degli amici perché si frequentano anche al di fuor e questo è anche un altro valore aggiunto. Anche il fatto della vicinanza quotidiana della nuova società ha sicuramente dato maggiore tranquillità ed entusiasmo a questi ragazzi, che sono veramente impagabili dentro e fuori dal campo”.

Per quello che si è visto, il Camerino lo troveremo in alto anche nel girone di ritorno?
“Camerino deve pensare a giocare le partite come ha fatto fino ad ora. Deve pensare solo a questo. Poi i risultati, secondo me, saranno la conseguenza di quanto riusciamo a mantenere questo livello di prestazione, di compattezza, di spirito di squadra”.








Questo è un articolo pubblicato il 19-12-2022 alle 12:44 sul giornale del 20 dicembre 2022 - 1026 letture

In questo articolo si parla di sport, camerino, angelo ubaldi, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve ? https://vivere.me/dJi7





logoEV
logoEV
qrcode