A Matelica "Non ci resta che l'amore"

3' di lettura 22/12/2022 - Arterie, il motore di quanto avvenuto sabato 17 dicembre a Matelica, è un collettivo fotografico ancora informale.

Sabato scorso le sei fotografe, che si sono date come obbiettivo quello di creare un’occasione di confronto e dialogo intorno alla Fotografia, di incontro e condivisione reale, hanno inaugurato la mostra espositiva itinerante Non ci resta che l’amore: un’esposizione di opere raccolte tramite Call fotografica nei locali dell’ex Convento dei Filippini in Via Oberdan, dove ha sede Scacco Matto che ha finanziato il progetto, e in tre attività del centro storico. Arterie sono Claudia Melchiorri, Enrica Bruzzichessi, Eva Rebecca Cucchi, Moira Spitoni, Natasha Pellicanò, Sara Magnapane e Sara Travaglini. Il nome che abbiamo scelto per l’evento deriva dal titolo di un libro dove l’autore racconta di Dondero uomo, maestro, amico e della sua vita straordinaria, passata a riconcorrere la Storia con una Leica al collo: di Angelo Ferracuti, Non ci resta che l’amore.

Il romanzo di Mario Dondero edito da Il Saggiatore (2021). Lo abbiamo fatto nostro e reinterpretato, attraverso il mezzo fotografico. Per noi è diventato quasi un motto NCRCL’Amore, per molti al giorno d’oggi è la cruda verità. Abbiamo raccolto in un’esposizione collettiva più di 60 fotografie di 21 autori diversi provenienti da diverse zone della nostra Regione. Delle Marche, appunto, ne ha scritto anche Mario Dondero, nato a Milano nel 1928. Ne ha scritto chiaramente attraverso la luce, e sempre attraverso quello sguardo umano che lo ha contraddistinto durante tutto il suo lavoro e la sua vita. Abbiamo dunque chiesto di ospitare negli spazi gestiti da Scacco Matto, insieme alla collettiva NCRCL’Amore, le fotografie de Le Marche di Mario Dondero, uno dei decani del fotogiornalismo italiano ed europeo.

La mostra fotografica, gentilmente concessa da Altidona Belvedere Associazione Culturale, e presentata da Andrea Del Zozzo il 17 dicembre scorso ha riscosso molto successo, sono state numerose infatti le persone giunte da Comuni limitrofi. Le Marche di Dondero spaziano dagli ulivi di Cartoceto al pescatore di molluschi di Ancona, dai ritratti di artisti e persone più o meno note incontrate nel fermano, al pastore con le sue pecore sui Monti Sibillini, dai vlurd di Offida alle case popolari, fino alle grandi piazze. La collettiva allestita da Arterie nei locali dell’ex Convento, a Matelica, insieme alle fotografie di Mario Dondero saranno fruibili fino al 7 gennaio 2023, dal giovedì alla domenica, escluse le festività, in questi orari: giovedì e venerdì dalle 17:00 alle 20:00, il sabato e la domenica dalle 10:00 alle 13:00 e dalle 16:00 alle 20:00. Durante l’orario di apertura della mostra, saranno ancora disponibili due contributi video, un documentario sulla vita di Dondero e un fotoracconto della Fototeca di Matelica.

Non sono più presenti, invece, l’installazione di Ambra Lorito, SCULTURE SONORE, accompagnata dalle fotografie di Alessandro Vecchietti, né gli sviluppi realizzati durante il laboratorio di stenopeica & stampa con Ruben Alexandre Almeida Pinto, svoltosi da programma durante la mattinata. Ricordiamo, infine, che alcune delle fotografie sono esposte in tre attività commerciali del centro storico di Matelica (che ringraziamo ancora una volta) e che saranno fruibili negli orari di apertura di ciascun attività: Lintulì Lapperlà, La Petriola e il Foyer del Teatro. Grazie al Comune di Matelica per il patrocinio, a Scacco Matto ODV e alla sua uscente presidentessa Sara Travaglini, a tutti gli amici e le amiche che hanno contribuito alla realizzaione di questo progetto, ai partecipanti, a chi è venuto a trovarci e a chi è venuto a vedere. Infine grazie a noi, Arterie, che dopo questo primo evento, sudato e meritato, abbiamo le idee più chiare su cosa ci attende in futuro. Non ci resta che l’amore, e questo ci basta.


   

da Organizzatori





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 22-12-2022 alle 12:08 sul giornale del 23 dicembre 2022 - 824 letture

In questo articolo si parla di matelica, spettacoli, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve ? https://vivere.me/dJUP





logoEV
logoEV
qrcode