I concerti di Natale a Esanatoglia tra melodie tradizionali, cornamusa e organo

3' di lettura 30/12/2022 - Aria di festa ad Esanatoglia, il Natale accompagnato anche dalla musica nella Rassegna Concertistica alla sua VII edizione “I Concerti di Natale”. Mercoledì 21 dicembre presso il Teatro Comunale la Scuola di Musica “Toscanini’79” è stata diretta dal M° Gianluca Buresta, esibita in melodie natalizie tradizionali “Aspettando il Natale” nel clima dell’attesa.

Il secondo appuntamento lunedì 26 dicembre alle ore 18.00 presso la chiesa di Santa Anatolia un particolare concerto di flauti e cornamusa scozzese suonati dal musicista Andrea Gasparrini; il M° Luca Migliorelli alla tastiera dell’ organo rinascimentale Baldassarre Malamini.

Un ricco e singolare repertorio, le armonie particolari della cornamusa nei famosi brani: Monique Lin: Lullaby for Mel - Gordon Duncan: The Sleeping Tune - Melodia popolare: Highland Chathedral - John Murray: The Atholl Highlanders - James Scott Skinner: Hector the Hero; accompagnati dalla voce della tastiera, in un duo magistrale e poco consueto.

Cornamusa e organo, le antiche canne come a voler richiamare dimensioni verso l’alto, la cornamusa invece a sottolineare la sfera della realtà vissuta. Atmosfere particolari in un connubio interpretativo di valori semantici forti, i canti popolari del repertorio scozzese, sia classici che contemporanei, riportavano al vivere umano e alle sue tradizioni; il suono dell’organo sembrava elevare la tensione dell’umano verso il trascendente. Una sorta di slancio all’unisono, l’uomo che esprime i suoi sentimenti di festa, di forza di esaltazione del suo agire e, nello stesso tempo, volge lo sguardo verso l’alto, al di sopra del suo essere umano. Emozioni davvero straordinarie quelle suscitate dall’esecuzione del musicista maceratese Andra Gasparrini, polistrumentista ma “rapito” (come lui si definisce) dalla cornamusa; impegnato nell’approfondimento degli strumenti a fiato della tradizione nord europea, (irlandese e scozzese), delle percussioni e degli strumenti a corda.

Lunga la sua formazione, ha partecipato a diverse formazioni nell’ambito del folk-jazz e della musica tradizionale e a numerosi Festival di genere e rassegne di musica acustica, accompagnando musicisti quali Francesco Savoretti, Roberto Gazzani, Andrea Morandi, Paolo Sorci, Marco Postacchini, Riccardo Trasselli, Angelo Casagrande, Luciano Monceri, Maurizio Serafini, Carlo Celsi, fino alla condivisione del palco con il virtuoso della cornamusa irlandese Davy Spillane. Nel 2018 è stato chiamato in qualità di ospite alla finale di Musicultura allo Sferisterio di Macerata accompagnando Fabrizio Pollio. Il M° Luca Migliorelli, artefice della ripresa dell’antico organo Malamini, restaurato negli anni passati, continua a far sentire la sua straordinaria voce, attraverso le varie rassegne organistiche la lui dirette; ha eseguito anche il famoso brano per organo solo “Pastorale in fa maggiore” di J. S. Bach, facendo così esaltare le potenzialità acustiche del raro strumento.

Interessante il programma del concerto, volutamente non dato in cartaceo agli spettatori, ma via via illustrato dalla voce dei musicisti che hanno aggiunto caratteristiche dei brani e degli strumenti, in una sorta di illustrazione narrata e poi eseguita. Uno straordinario pomeriggio di musica, ma anche di incontro, di confronto fra strumenti ed esecutori, spettatori richiamati da luoghi anche lontani e Paesi stranieri. Il sindaco della città di Esanatoglia Luigi Nazareno Bartocci a conclusione dell’evento ha sottolineati infatti il grande potere della musica, quello di saper unire, di richiamare, di far condividere nel suo essere inclusivo. Sarebbe auspicabile che l’uomo, sempre, possa usare solo strumenti delle arti per relazionarsi con i suoi simili, così che il mondo potrebbe vedere solo il bello e non l’orrore del massacro e della violenza; ecco che la musica non solo fa ascoltare melodie sublimi, ma porta con sé e promuove i grandi valori universali della vita.


   

da Lina Menichelli







Questo è un comunicato stampa pubblicato il 30-12-2022 alle 19:57 sul giornale del 31 dicembre 2022 - 1300 letture

In questo articolo si parla di matelica, spettacoli, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve ? https://vivere.me/dKWl





qrcode