Camerino animata dalla festa del torrone: i più buoni sono quelli di Luciano, Iva e Valeria (foto)

3' di lettura 06/01/2023 - Se della bontà del torrone e delle sorprese della Befana ormai si sapeva quasi tutto, quest’anno il grande successo della festa del torrone di Camerino, quello realizzato dalla ditta Casa Francucci di Paolo Attili è tutto merito della grande partecipazione del pubblico. Sensazione confermata dalla presidente della Pro Camerino che ha organizzato in collaborazione con il Comune e l’assessorato alla Cultura un pomeriggio ricco di eventi.

“E’ andata molto bene, anzi benissimo – dice Delfina Benedetti presidente Pro Camerino – segno che la gente aveva voglia e bisogno di tornare a stare insieme e uscire, tornare alle abitudini di festeggiare insieme le nostre tradizioni d un tempo e di cui andiamo fieri, come nel caso del torrone. La soddisfazione di vedere una così grande partecipazione di gente, arrivata anche da lontano ci ripaga dello sforzo che abbiamo fatto. La cosa che mi ha colpito di più è stata quella di vedere tutti i partecipanti, contenti e dell’intero programma, divertisti con le attrazioni previste ed essere felici”.

Il torrone non sarà più da record, ma costituisce sempre il grande richiamo della tradizione con la sua bontà che si è volatizzata in pochi attimi da taglio ufficiale del serpentone multigusto, quest’anno lungo comunque ben 209,40 mt, come certificato dalla commissione dell’amministrazione guidata dal sindaco Roberto Lucarelli e dell’assessore Silvia Piscini, insieme alla presidente Delfina Benedetti della Pro Loco.

Con un Sottocorte Village preso letteralmente d’assalto ed un sole che seppur invernale ha reso tiepido il pomeriggio, fiumi di vin brulè hanno riscaldato gli adulti, mentre trampolieri e giocolieri hanno conquistato l’attenzione generale (non solo dei più piccoli), così come l’arrivo della Befana e Babbo Natale. La competizione con il dolce tipico comunque non è mancata perché c’era in palio il premio per il miglior torrone fatto in casa, tenendo conto della stretta tradizione camerte, quella dell’utilizzo solamente ed esclusivamente degli ingredienti classici, ovvero, mandorle, nocciole tostate e miele.

Gara che tra i tanti partecipanti ha finito per eleggere due vincitori ad ex aequo, quelli più fedeli alla ricetta e che sono risultati: l’avv. Luciano Birocco e sua mamma Iva, quindi la signora Valeria Sparvoli. Il torno giovanile di calcetto dell’Epifania è stato vinto per la categoria Esordienti misti ( 2010-2011) dalla formazione di Campiglione, che preceduto il Fabriano-Cerreto e la Cluentina A (terza per miglior differenza reti nei confronti dell’Urbisaglia).

Svuotatosi con l’arrivo dell’oscurità il Sottocorte Village, la folla si è riversata all’auditorium Benedetto XIII, gremito in ogni ordine di posto, per il Concerto della Banda Città di Camerino. “L’appuntamento con la festa del torrone – conclude Delfina Benedetti - è per il 6 gennaio del 2024, mentre quello con il programma degli eventi a Camerino è molto più vicino e sarà a febbraio con il Carnevale, per il quale ci metteremo subito al lavoro”.








Questo è un articolo pubblicato il 06-01-2023 alle 20:45 sul giornale del 07 gennaio 2023 - 3960 letture

In questo articolo si parla di spettacoli, camerino, angelo ubaldi, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve ? https://vivere.me/dLRB





logoEV
logoEV
qrcode