I futuri geometri dell'Antinori progettano la riqualificazione degli ex licei di Camerino

2' di lettura 22/01/2023 - Il progetto di riqualificazione dell’edificio Ex Licei nel centro storico di Camerino si pone come obiettivo la ristrutturazione di un sito di notevole interesse pubblico, ma che ad oggi risulta ancora inagibile a seguito del sisma del 2016.

Su proposta del Dirigente Scolastico prof. Francesco Rosati, per nove anni dirigente dei Licei, i futuri geometri della classe 5 Ag dell’Istituto Tecnico Giovanni Antinori, seguiti e coordinati dai proff. Luca Bisbocci e Bonfigli Michele, hanno lavorato al progetto di fattibilità di riqualificazione dell’immobile. Ne è seguito lo sviluppo di soluzioni innovative riguardo vari aspetti inerenti la moderna edilizia; particolare attenzione si è data quindi alla realizzazione di spazi per i giovani e per la collettività con il fine primo di perseguire la rivitalizzazione del centro storico della città.

Allo scopo è stata conseguentemente rivista la distribuzione funzionale e architettonica degli ambienti con la realizzazione di open space, doppie altezze, zone studio, sale conferenze, laboratori e biblioteche. Spazi studiati in ottica moderna, multidisciplinare e di coworking volti a favorire l’interazione sociale. Particolare attenzione è stata necessariamente posta anche all’aspetto strutturale. Si sono studiati e ipotizzati interventi di consolidamento degli elementi portanti verticali ed orizzontali attraverso l’utilizzo di materiali innovativi come fibre di carbonio, acciaio, basalto e vetro. Questi consentiranno, insieme alle torri dissipative già installate, di ottenere un edificio adeguato sismicamente alle attuali normative. La funzione prevista dell’immobile ha imposto anche uno studio attento degli aspetti relativi all’abbattimento delle barriere architettoniche in modo tale da consentire l’accessibilità di tutti gli spazi a tutte le persone con disabilità motorie, visive e uditive.

Non per ultimo, infine, i ragazzi hanno studiato attentamente l’integrazione dell’edificio con l’ambiente esterno. Sono stati previsti dunque interventi estetici sui prospetti e sulle torri dissipative che sono state mascherate con l’utilizzo di lamiere stirate preverniciate, i cui colori si armonizzano con agli ambienti circostanti. Si è rivista anche la disposizione dell’attuale parcheggio esterno riducendone la dimensione per lasciare spazio ad una “piazza” polifunzionale, arricchita di zone a verde e adibita ad uso studio, socializzazione ed eventi ricreativi. La città del futuro immaginata dai ragazzi dovrà essere infatti anche una città green, nella quale ci sarà sempre più posto per la natura, per le persone e soprattutto per le idee. Tutto ciò ha reso possibile e caratterizzato la realizzazione del progetto del “POLICAM”, che verrà presentato dagli alunni della classe quinta geometri ai colleghi delle altre classi sabato 28 gennaio alle ore 11:30 nell’aula magna del polo scolastico di Camerino.






Questo è un MESSAGGIO PUBBLICITARIO - ARTICOLO A PAGAMENTO pubblicato il 22-01-2023 alle 14:15 sul giornale del 23 gennaio 2023 - 1470 letture

In questo articolo si parla di attualità, redazione, pubbliredazionale, camerino

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/dOrZ





logoEV
logoEV
qrcode