Cede una porzione di terreno a San Severino: si allunga la conta dei danni causati dal maltempo

1' di lettura 26/01/2023 - Prosegue la conta dei danni dopo l’ondata di maltempo che ha colpito, in questi giorni, il vasto territorio settempedano.

Le intense piogge, infatti, hanno fatto gonfiare le acque del fiume Potenza che hanno finito per erodere argini e sponde a valle del centro urbano. Nella parte finale della strada pedonale che conduce verso Taccoli, nella zona di San Michele, si è registrato il cedimento di 25 metri di terreno che è stato letteralmente inghiottito insieme alla strada utilizzata, in caso di necessità, anche dai mezzi di soccorso e tecnici.

Resta alto lo stato di attenzione per il livello del corso d’acqua con monitoraggi continui a ponte Sant’Antonio e sotto il ponte di via Varsavia da parte dei volontari del gruppo comunale di Protezione Civile. L’ufficio Manutenzioni del Comune ha portato a termine i lavori di messa in sicurezza di diverse strade interessate in questi giorni da numerose frane come nel caso del collegamento con la frazione di Orpiana ma della strada per Serrone Valle e delle comunali per Granali, per la frazione di Sant’Elena prima del ponte di Paterno e nella zona di Taccolti alta, nei pressi dell’abitato di Marciano, in località Maestà, in località Palommare e nei pressi del santuario di Madonna dei Lumi.








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 26-01-2023 alle 13:18 sul giornale del 27 gennaio 2023 - 190 letture

In questo articolo si parla di cronaca, san severino marche, Comune di San Severino Marche, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve https://vivere.me/dPfv





logoEV
logoEV
qrcode


Cookie Policy