Il Trio Chagall protagonista del nuovo appuntamento con la Gioventù Musicale di Camerino

3' di lettura 16/03/2023 - Sarà il Trio Chagall la formazione ospite domenica 19 marzo della 53^rassegna della Gioventù Musicale di Camerino. Il concerto inizierà alle ore 17:30 e si terrà nell’auditorium dell’Accademia della Musica “Corelli”.

Il trio, composto da Edoardo Grieco (violino), Francesco Massimino (violoncello) e Lorenzo Nguyen (pianoforte), eseguirà due capolavori della letteratura cameristica: il Trio in la minore di Maurice Ravel e il Trio in mi minore op.67 n.2 di Dmitrij Šostakovič. Il Trio Chagall si è distinto nel panorama musicale grazie alla vittoria del 2° premio (con 1° premio non assegnato) alla 20^edizione del prestigioso Premio “Trio di Trieste”, dove ha conquistato diversi premi speciali, tra i quali lo “Young Award" come ensemble finalista più promettente.

Con soli vent’anni di età media il Trio Chagall è risultato inoltre il più giovane ensemble da camera ad essere stato premiato nella storia della manifestazione. Questi sono solo gli ultimi di una serie successi che il Trio Chagall ha già ottenuto, tra i quali si segnalano la vittoria nella categoria “musica da camera” ad Amadeus Factory (2018), il primo talent dedicato ai giovani artisti dei Conservatori italiani. Nel settembre 2020 il Trio è stato insignito del prestigioso Premio “Giovanna Maniezzo”, riconoscimento assegnato dalla Giuria dell’Accademia Musicale Chigiana ai migliori allievi dei corsi. Dal giugno 2019 partecipa al progetto Le Dimore del Quartetto. Definito «un trio giovanissimo, ma già molto maturo nella ricerca di soluzioni interpretative raffinate» (ARCHI magazine), il Trio Chagall è stato fondato nel 2013 presso il Conservatorio di Torino. Fondamentale per il Trio, sin dalle prime origini, è stato l’incontro con Antonio Valentino e la frequenza stabile ai corsi presso l’Accademia Musicale di Pinerolo con il Trio Debussy.

Inoltre, la formazione ha approfondito gli studi con il Trio di Parma e Pierpaolo Maurizzi presso il Conservatorio di Parma e con Bruno Giuranna presso l’Accademia W. Stauffer di Cremona. Il nome Chagall vuol essere un omaggio al celebre pittore, da sempre fonte di grande ispirazione per il Trio e ammirato per i suoi legami con la musica e per la forza espressiva nell’uso del colore. Attualmente il Trio Chagall prosegue gli studi all’Hochschule für musik di Basilea. Il Trio Chagall è impegnato in un’intensa attività concertistica che l’ha visto esibirsi in sedi prestigiose quali Tauber Philharmonie di Weikersheim, Reitschule di Grafenegg, Musei Vaticani, Teatro dal Verme e Conservatorio di Milano, Teatro Verdi di Trieste, Sala Sassu di Sassari, Accademia Chigiana, come ospite di autorevoli istituzioni, tra le quali Unione Musicale di Torino, Bologna Festival, Amici della Musica di Firenze, Società del Quartetto di Milano, Accademia Chigiana di Siena, ACM - Chamber Music di Trieste, Fondazione Perugia Musica Classica, Società Umanitaria di Milano, Orchestra Filarmonica di Torino. Edoardo Grieco suona un violino Carlo Antonio e Giovanni Testore costruito a Milano nel 1764 e Francesco Massimino suona il violoncello "Oro del Reno" costruito da Gaetano Sgarabotto nel 1950 a Milano.

Partecipano alla realizzazione della 53^rassegna della GMI il Ministero della Cultura, la Regione Marche, il Comune di Camerino e UNICAM. Per informazioni e prenotazioni: 331.2233904; gmisedecamerino@libero.it. Il costo del biglietto, acquistabile sul luogo dei concerti, è di euro 10 intero, ridotto a 5 euro per gli studenti universitari e delle scuole superiori, omaggio per gli under 14.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 16-03-2023 alle 12:21 sul giornale del 17 marzo 2023 - 182 letture

In questo articolo si parla di spettacoli, camerino, gioventù musicale italiana, gmi, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve ? https://vivere.me/dXPt





logoEV
logoEV
qrcode