Pedica Racing Team: Giarrizzo a Maggiora tra soddisfazioni e amaro in bocca

3' di lettura 26/04/2023 - La seconda prova dell'Italiano Pro Prestige si è disputata sullo storico crossodromo di Maggiora (NO). Una pista che negli anni ha organizzato manifestazioni ai più alti livelli. Anche questa volta il tracciato si è presentato nelle migliori condizioni possibili nonostante le piogge del venerdì che hanno reso la pista molto difficile specialmente il sabato mattina.

Il nostro Matteo Giarrizzo in sella alla sua Honda 450 ha iniziato il fine settimana con il piede giusto ottenendo il sesto tempo del suo gruppo di qualifica della MX1, un risultato molto incoraggiante in vista delle manche della domenica. Nella prima manche Matteo è partito bene e si è trovato nella top ten. La sua battaglia contro il famigerato "calo" dovuto al suo stato (sta guarendo dalla mononucleosi) è andata persa a pochi giri dalla fine. Matteo ha provato a fare il massimo ed ha chiuso la manche in 14° posizione.

Gara due sembrava partire bene ma dopo un paio di curve il nostro pilota è stato vittima di una caduta provocata da un paio di piloti che lo precedevano. Peccato che alcuni dei piloti che passavano abbiano centrato la moto danneggiando la leva della frizione irreparabilmente. Un ritiro che non ci voleva dovuto però solo ed esclusivamente alla sfortuna.

Con questi risultati Matteo ha chiuso la sua giornata al 17° posto assoluto mentre in campionato nella Elite MX1 è 18° per il momento. La terza tappa di questo campionato si svolgerà in "casa nostra", precisamente al Monterosato di Fermo. Un'altra pista storica del nostro stivale.

Luca Pedica (team manager): "E' stato un fine settimana che ci ha fatto tornare a casa con soddisfazione, ma anche con un pizzico di amaro in bocca. Matteo ha scoperto qualche settimana fa di avere la mononucleosi e sta terminando le cure proprio in questi giorni. Sapevamo di non poter essere al massimo e anche gli allenamenti in moto tra Mantova e qui sono stati pochissimi proprio per le cure che stava facendo. Matteo al sabato ha sorpreso un po' tutti ottenendo il sesto tempo di gruppo. Sapevamo che la sua tenuta non poteva essere ottimale ed infatti in gara uno proprio quella gli ha impedito di rimanere nella top ten fino al traguardo, il 14° posto ci ha comunque soddisfatti. Il ritiro di gara due lo ha visto sfortunato incolpevole di una caduta che poi lo ha costretto al ritiro per i danni causati al suo mezzo da chi veniva da dietro e non ha potuto evitare la sua moto. Il nostro obbiettivo di restare nella top ten del campionato è sicuramente alla portata di Matteo. Siamo certi che a Fermo tra qualche settimana sarà tutta un altra musica. Un ringraziamento va come sempre a tutti quelli che ci seguono e ci sostengono".

Matteo Giarrizzo: "Il sabato nelle cronometrate stavo bene ed ho fatto un buon tempo anche se potevo fare ancora meglio. La domenica in gara uno ero nei primi dieci quando la stanchezza dovuta alle cure che sto facendo mi ha fatto calare il ritmo per chiudere 14°. In gara due purtroppo sono stato coinvolto mio malgrado in una caduta. La moto si è danneggiata e non ho potuto continuare. Sicuramente faremo meglio nella prossima prova di questo campionato con una condizione fisica sicuramente migliore. Ringrazio il team e tutti quelli che mi supportano. Ci vediamo a Fermo".


   

da Organizzatori







Questo è un comunicato stampa pubblicato il 26-04-2023 alle 12:36 sul giornale del 27 aprile 2023 - 150 letture

In questo articolo si parla di sport, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve ? https://vivere.me/d5Fe





qrcode