Successo a Caldarola per il gran premio Federcaccia

5' di lettura 19/07/2023 - Lo scorso 16 luglio, a Caldarola, si è chiusa la terza edizione del Gran Premio Federcaccia, la manifestazione che sta a cuore a tantissimi appassionati cinofili marchigiani e non solo, considerando la massiccia partecipazione anche di concorrenti provenienti dalle vicine Umbria e Abruzzo.

Quest’anno il Gran Premio, caratterizzato da un circuito di 5 tappe, nelle quali concorrono cacciatori e garisti con cani da ferma e da cerca, nelle diverse categorie, ha riscosso un enorme successo ed una grandissima partecipazione, se si considera che hanno preso parte alle gare un totale di 172 cani. Un motivo di orgoglio per i Giovani di Federcaccia che, in collaborazione con la commissione cinofilia della Sezione Provinciale Federcaccia di Macerata, hanno organizzato e coordinato le attività. Un lavoro di squadra portato avanti dalle Zone addestramento Cani di Federcaccia: Castelletta di Potenza Picena, Fosso Ronne di Corridonia, Il Lago di Civitanova Marche, Asola di Morrovalle, conclusosi nei territori dell’Azienda Faunistico Venatoria “Le Raje” di Caldarola.

Ampia la partecipazione dei giovani e comincia a consolidarsi anche la presenza femminile, dando quel tocco di classe al circuito. Si dicono soddisfatti, ma sempre proiettati verso irrinunciabili miglioramenti, i Giovani di Federcaccia, che vedono nel Gran Premio un motivo per maturare esperienza e formazione, preparando le basi per una manifestazione sempre più coinvolgente ed aggregante. Alla cerimonia di chiusura, tenutasi presso l’Hotel Tesoro di Caldarola, hanno preso parte, oltre ai concorrenti, ai giudici di gara, ai gestori e collaboratori delle Zac del circuito, anche diverse autorità locali e regionali come il Consigliere Regionale di Fratelli d’Italia Pierpaolo Borroni che ha portato i saluti dell’Amministrazione Regionale, i Presidenti provinciali di Federcaccia Nazzareno Galassi, Giampaolo Gori e Ivo Amico, l’Amministrazione Comunale di Caldarola rappresentata Giovanni Ciarlantini, il Giudice Enci Sandro Pacioni, il Coordinatore dei Giovani Fidc Marche Elia Vivani, il Coordinatore dei Giovani Fidc Macerata Riccardo Pettinari, i rappresentanti del Coordinamento Giovani Fidc Nazionale Carmelo Violante (vice coordinatore nazionale) e Luca Coletti, il Vice Coordinatore Regionale Giovani Fidc Umbria Alessandro Orelli, i Giovani del Coordinamento Federcaccia Marche, il Presidente dell’Afv le Raje Mirko Albertini, nonché le famiglie di Primo Salvi, Antonio Filoni e Gianluca Seghetti, ai quali era rivolto il memorial compreso nell’ultima tappa.

I Giovani di Federcaccia desiderano esprimere la loro riconoscenza e gratitudine per tutti coloro che hanno preso parte alla manifestazione, i concorrenti con i loro atleti a 4 zampe, i giudici di gara Claudio Gatto, Paolo Menichelli, Diego Corvatta, Paride Galassi, Paolo di Bella e Matteo Bartolucci, i gestori delle zac e dell’afv le Raje, nonché i loro collaboratori, gli Sponsor, l’Hotel Tesoro per l’ospitalità, la Regione Marche, l’Ufficio Caccia decentrato della Provincia di Macerata, l’Unione Montana dei Monti Azzurri, Federcaccia Nazionale e Federcaccia Marche con i suoi Presidenti comunali e provinciali, il Presidente Regionale Fidc Marche, gli allevatori di selvaggina, gli Ambiti territoriali di Caccia ed infine la Polizia Provinciale di Macerata.

Passando ai risultati finali del Gran Premio Federcaccia, definiti a seguito dell’ultima gara disputata sui prati montani della località Poggio della Croce di Caldarola, nella quale la verifica delle attitudini e qualità dei cani era affidata ai Giudici Paride Galassi e Matteo Bartolucci, che hanno svolto il proprio incarico con lodevole professionalità, si riscontra una classifica di tutto rispetto, caratterizzata da brillanti risultati anche di giovanissimi in gara.

Cani da Ferma Categoria Cacciatori: 1° Classificato Massimo Ianua’ con Sigaro, Setter Inglese; 2° Classificato Claudio Bellini con Rudi, Pointer Inglese; 3° Classificato Augusto Orazi con Full, Setter Inglese. Il Premio come Miglior Giovane della Categoria è andato ad Alessandro Pacioni che ha condotto la Setter Inglese Cleo.

Categoria Garisti Inglesi: 1° Classificato Tony Lattanzi con Turner, Setter Inglese; 2° Classificato Francesco Gatti con Diamante, Setter Inglese; 3° Classificato Tony Lattanzi con Brent, Setter Inglese. Il Premio come Miglior Giovane della Categoria è andato al perugino Francesco Gatti, con il Setter Inglese Diamante.

Categoria Garisti Continentali: 1° Classificato Alberto Coppari con Nerino, Epagneul Breton; 2° Classificato Rocco D’Arcangelo con Max, Epagneul Breton; 3° Classificato Paolo Donnari con Quirico, Epagneul Breton. Il Premio come Miglior Giovane della Categoria è andato a Paolo Donnari, con il Breton Quirico.

Categoria Garisti Corretti al Frullo: 1° Classificato Luca Centorame, con Macan, Kurzhaar; 2° Classificato Mauro Sbarbati con Como, Pointer Inglese; 3° Classificato Isidoro La Porta con Tito, Pointer Inglese. Il Premio come Miglior Giovane della Categoria è andato a Mauro Sbarbati, con il Pointer Como.

Cani da Cerca Categoria Cacciatori: 1° Classificato Silena Staffolani con Bramante, Springer Spaniel; 2° Classificato il giovanissimo Gabriele Moretti con Very White, Springer Spaniel; 3° Classificato Claudio Bellini con Mina, Springer Spaniel. Il Premio come Miglior Giovane della Categoria è andato a Gabriele Moretti, il quale avendo accumulato il punteggio maggiore rispetto a tutti i giovani delle categorie in gara, si aggiudica anche il premio come Miglior Giovane Assoluto.

La premiazione è stata seguita da una lieta cena, nella quale vi è stata la possibilità di conoscersi e scambiare opinioni, poiché l’obiettivo del Gran Premio non è l’agonismo, ma l’amicizia e lo stare insieme. I Giovani di Federcaccia Marche vi danno appuntamento alla prossima edizione.


   

da Federcaccia Regione Marche





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 19-07-2023 alle 12:41 sul giornale del 20 luglio 2023 - 92 letture

In questo articolo si parla di attualità, caldarola, Federcaccia Regione Marche, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve ? https://vivere.me/ektQ





qrcode