Enduro: nel tricolore major il settempedano Ulissi mette paura ai grandi e conquista il secondo posto

3' di lettura 31/07/2023 - Brillante secondo posto per l’esperto pilota settempedano Federico Ulissi, che ha conquistato in Piemonte, a Monteu Roero (CN) un ottimo secondo posto, dopo aver messo in riga tutti al termine del primo dei tre giri, quando ha concluso in testa la generale dopo aver vinto la prova speciale dell’endur-test.

Avanti a lui solo il mattatore di giornata Diego Nicoletti, KTM 350 4T, che da lì in avanti si è scatenato ed è stato irraggiungibile, lasciando agli avversari solo la vittoria nell’ultima Ps del cross-test a Rota, ma ormai i giochi erano fatti. Anche Ulissi a quel punto, dopo una piccola sbavatura a metà gara che gli era costata secondi pesanti, ha cercato di limitare i danni e conquistare la migliore posizione, che al termine della gara è stata la seconda assoluta.

Per il pilota del Team Lastra San Severino (guidati da Fabio Paciaroni), in sella alla Husqvarna 350 4T è stata una giornata che è andata anche ogni oltre più rosea previsione, anche se c’è da dire che quest’anno, il figlio d’arte Ulissi jr, sta disputando una delle sue migliori stagioni, se non quella in assoluto.

Il podio di questa penultima prova tricolore ha visto primeggiare Nicoletti, su Ulissi e Paoli (Husqvarna 350 4T). In campionato le primissime posizioni sono lontane ad una gara dal termine che si svolgerà dopo la pausa estiva, ma Ulissi, che occupa attualmente la settima posizione nella generale, può scalarne qualche altra. Nella stessa prova piemontese da segnalare anche la 9a posizione di giornata del pilota del team Ragni di Fabriano Roberto Bazzurri, in sella ad una Beta 350 4T. “La gara è andata bene, anche oltre le aspettative - dice il settempedano Federico Ulissi - sono partito forte ed ho spinto al massino fin da subito, sono riuscito a passare al comando e ci sono rimasto fino al termine del primo giro. Poi a metà gara eravamo tutti vicinissimi e nell’ordine di pochi decimi, poi ho commesso un errore nel secondo cross-test e non sono più riuscito a recuperare il tempo perso. E’ anche vero che nella seconda parte di gara Nicoletti ne aveva di più ed ho preferito di non fare altri errori e di accontentarmi della seconda posizione”.

Quella di quest’anno è una delle tue migliori stagioni?
“Sì, diciamo che sono riuscito a sistemare ed a trovare le energie e il tempo da dedicare agli allenamenti , quindi a sistemare la moto e i risultati si vedono”.

Quali sono i prossimi obiettivi?
“Ci sono diverse gare ancora da disputare, tra assoluti e tricolore, alla ripresa della stagione a settembre ed alle quali cercherò di arrivare più preparato possibile. Poi un’altra gara di Major per gli impegni che avevo preso già”.

Qual è secondo te il segreto di questa scuola settempedana di piloti di enduro, vedi anche Corsi?
“Si e vero. Sono molto contento per Valentino Corsi che sta crescendo moltissimo e sicuramente il nostro territorio, che si presta molto con zone molto belle e prossime che ci permettono di allenarci bene. Ultimamente è sempre più difficile, però cerchiamo di non dare fastidio a nessuno e di condividere quello che si può dei boschi. Comunque l’Enduro è uno sport dove si cerca di fare gruppo più possibile e si spera di lasciare qualcosa in eredità ai giovani, spero di farlo con Corsi che se lo merita ed è secondo nel classe 125 in campionato, oltre ad essere impegnato nel mondiale”.








Questo è un articolo pubblicato il 31-07-2023 alle 18:04 sul giornale del 01 agosto 2023 - 248 letture

In questo articolo si parla di sport, san severino marche, angelo ubaldi, enduro, articolo


logoEV
logoEV
qrcode