Viabilità del cratere tra maceratese e ascolano, incontro sui lavori Pnc-Pnrr

guido castelli 2' di lettura 10/08/2023 - Nelle giornate di martedì 8 e mercoledì 9 agosto i rappresentanti della Struttura sisma 2016 del Commissario straordinario Guido Castelli e del Soggetto Attuatore ANAS hanno incontrato le Amministrazioni Comunali marchigiane il cui territorio verrà interessato dal terzo stralcio degli interventi PNC-PNRR per il miglioramento e la messa in sicurezza della viabilità principale per la mobilità nel cratere.

Si tratta in particolare dei Comuni di Belforte del Chienti, Caldarola, Sarnano, Amandola, Comunanza, Roccafluvione e Ascoli Piceno. L'obiettivo degli incontri è stato un confronto su interverenze, accessibilità e istanze del territorio utili a migliorare le soluzioni tecniche in corso di affinamento a livello di Progetto di fattibilità tecnico-economico. Per migliorare i tracciati in via di definizione durante gli incontri sono stati approfonditi i contesti e le specificità locali e registrando la piena disponibilità e attiva conpartecipazione delle amministrazioni locali.

Il Commissario Straordinario per la Riparazione e la Ricostruzione sisma 2016 Guido Castelli ha dichiarato: "Per la riparazione socio-economica del cratere l'accessibilità di questi territori è strategica. Consapevoli di ciò, stiamo lavorando a questo grande Piano di Rigenerazione Viaria per l'Appennino centrale che, tra le altre cose, prevede la realizzazione della Pedemontana tra Belforte del Chienti e Mozzano. Quest'ultima località è, a sua volta, uno snodo particolarmente importante dal momento che da qui ci si ricollega, tramite la Salaria, ad ovest con la Tre Valli Umbre, verso Perugia e l'E45, e a Sud con la pedemontana della val Vibrata, verso Teramo e l'A24. Con Il Soggetto Attuatore Anas, abbiamo già pubblicato bandi di appalto per opere stradali per 1,3 miliardi di euro e nello svolgimento di tutte queste attività abbiamo sempre dedicato un'attenzione particolare alla raccolta delle istanze e delle sensibilità delle comunità locali. Questo processo partecipativo è stato alla base degli incontri appena svolti".

L’impegno da parte delle amministrazioni locali e dei tecnici è quello di proseguire nel rapporto di collaborazione e condivisione che fino ad oggi guidato la programmazione di tutte le azioni, trovando tempestivamente accordo su decisioni tanto complesse quanto fondamentali per la mobilità dell'intero cratere. Si realizzano così passi avanti fondamentali per l’efficienza e la sicurezza generale della rete stradale prerequisito imprescindibile per lo sviluppo economico e sociale del territorio. Gli incontri si sono svolti presso le sedi del Comuni di Ascoli Piceno, Roccafluvione, Comunanza, Sarnano, San Ginesio, Cessapalombo, mentre è stato rinviato per esigenze contingenti l’incontro con il Comune di Amandola, che si svolgerà nella prima data utile.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 10-08-2023 alle 20:20 sul giornale del 11 agosto 2023 - 120 letture

In questo articolo si parla di attualità, terremoto, sisma, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve https://vivere.me/ents





logoEV
logoEV
qrcode