Inizia la stagione della Vigor Basket Matelica

4' di lettura 21/08/2023 - Con il raduno di ieri è iniziata ufficialmente la stagione 2023/2024 della Halley Matelica, la prima (ma quella lo sarà per tutti) in Serie B Interregionale. Giocatori, staff tecnico e dirigenza si sono dati appuntamento al palasport di Borgo Nazario Sauro, a Matelica, per la prima presa di contatto con il mondo Vigor: consegna dei materiali, incontro con l’amministrazione comunale (rappresentata dal vicesindaco Denis Cingolani e dall’assessore allo sport Graziano Falzetti), aperitivo al MioBar al Corso con i tifosi e poi cena di squadra al Lucien.

A fare da prologo alla giornata la consueta conferenza stampa di inizio stagione, con la quale il gm Stefano Bruzzechesse, il ds Luca Usberti e coach Tony Trullo hanno delineato il lavoro svolto in estate per assemblare la nuova Halley e guardato verso il nuovo campionato, nel quale i biancorossi non nascondono le proprie ambizioni. «Ripartivamo dall’amaro in bocca relativo alla retrocessione in B Interregionale, c’è grande voglia di rifarsi – ha introdotto Bruzzechesse – siamo andati davvero vicini a compiere quello sarebbe stato un miracolo sportivo, ma questa delusione l’abbiamo sfogata in un lavoro che non esito a definire pazzesco questa estate. E per questo devo ringraziare lo staff che ha costruito un roster sicuramente interessante e che può fare bene. Chiaro che poi il giudice sarà il campo. Ci attende un campionato tosto, lunghissimo, con una formula abbastanza cervellotica. Ma siamo carichi e fiduciosi per riprenderci dallo shock: le sensazioni sono positive per ripartire dalle sensazioni positive della seconda parte della scorsa stagione».

Usberti è entrato più nel cuore del mercato biancorosso, un mercato sicuramente molto particolare vista l’entrata in vigore della riforma che ha stravolto la struttura dei campionati. «Sapevamo che sarebbe stato un mercato lungo e difficile perché tutti i giocatori, inizialmente, volevano la B Nazionale – ha spiegato il direttore sportivo vigorino – la B Interregionale veniva visto come un campionato un po’ di rincalzo. Ma alla fine tutti i giocatori che abbiamo scelto erano in cima alle liste che avevamo stilato a giugno. Penso che abbiamo costruito una squadra solida, con tanti giocatori interscambiabili, unendo giocatori esperti a ragazzi giovani in rampa di lancio che pensiamo possano essere un plus».

Ora il materiale umano è tutto a disposizione di coach Trullo, che ha esordito ringraziando staff tecnico e giocatori della scorsa stagione. «Hanno fatto un lavoro eccezionale, arrivando a un passo da quello che, come diceva Stefano, sarebbe stato un miracolo sportivo per la situazione in cui eravamo – ha confermato l’allenatore rosetano – siamo partiti con un’idea di squadra, abbiamo cambiato un po’ in corsa trovando giocatori che comunque sono pressoché tutte prime scelte. Abbiamo esterni che possono giocare in più ruoli, possiamo andare con tre piccoli, con ali più strutturate fisicamente ma anche con quintetti molto piccoli con quattro esterni e un pivot. Siamo contenti, però io sono da 40 anni nel basket e so che d’estate vincono tutti: l’importante sarà quello che sapremo fare in campo, l’unità d’intenti e la voglia di sacrificarsi in campo. Per tutti gli addetti ai lavori, e sono d’accordo anche io, il Loreto Pesaro sarà la squadra da battere per il roster allestito, noi crediamo di essere appena dietro: l’obiettivo primario è entrare nelle prime quattro, poi vedremo come si mette, anche perché la formula è molto particolare e può rimettere in carreggiata anche squadre che hanno iniziato più indietro. Tra le altre, Porto Recanati è una buonissima squadra, poi anche Senigallia e mi ha sorpreso Roseto, che ha ingaggiato giocatori davvero importanti per la categoria. Queste le metto un pelo sopra le altre, ma ci saranno come sempre delle sorprese: mi piace Civitanova e occhio al Pescara Basket, che ha inserito molti giovani stranieri dei quali non conosciamo la forza. Ora iniziamo a lavorare, questa prima settimana servirà soprattutto per valutare il livello fisico dei giocatori, anche se siamo abbastanza tranquilli visto che il nostro preparatore atletico Tommaso Marcone ha già parlato con tutti i giocatori dando loro indicazioni per arrivare qui in buone condizioni. Partiremo gradualmente con un lavoro tecnico blando, poi dopo 2-3 giorni saliremo di colpi. Abbiamo un giocatore come Verri che viene da un infortunio importante, non gli mettiamo fretta: prima di novembre non pensiamo di averlo al 100%».

Da oggi quindi si inizia a fare sul serio, con l’inizio vero e proprio della preparazione, tra sedute di atletica e basket. Il ritmo sarà serratissimo fino ad arrivare a venerdì 1 settembre, quando, al palasport di Castelraimondo, andrà in scena la prima amichevole della preseason, quella con la Sutor Montegranaro. Alla squadra, intanto, si è aggiunto anche Gianluca Costantini. Ala italo-argentina classe 2002, nella passata stagione in Serie C Silver a Monopoli con 9,9 punti di media e in precedenza nel settore giovanile di Jesi, sarà aggregato per gli allenamenti alla prima squadra e disputerà il campionato di Serie D in maglia Halley.


   

da Vigor Basket Matelica







Questo è un comunicato stampa pubblicato il 21-08-2023 alle 11:52 sul giornale del 22 agosto 2023 - 228 letture

In questo articolo si parla di basket, sport, matelica, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve https://vivere.me/eosz





logoEV
logoEV
qrcode