Festa per il ritorno al Luzi, poi subito l'attesissimo big match tra Camerino e Settempeda

4' di lettura 13/10/2023 - Sarà un pomeriggio più lungo del solito quello di domani allo stadio Universitario Livio Luzi, che prima del derby fra il Camerino con la Settempeda festeggerà proprio il ritorno della squadra locale sul rinnovato impianto con una cerimonia alla quale parteciperanno le principali autorità civili, militari e sportive.

L’evento inizierà alle ore 14,30 ed a fare gli onori di casa saranno gli interventi del presidente del Cus Camerino Stefano Belardinelli, il rettore Claudio Pettinare per Unicam, il sindaco Roberto Lucarelli ed il presidente dell’Asd Camerino Calcio Ivano Falzetti, con quest’ultimo che illustrerà anche l progetto della società sul territorio avviato con il suo ingresso alla guida del club. Per questo sono stati invitati anche i sindaci dei comuni limitrofi, ma anche gli alunni e i dirigenti delle scuole. Invito esteso anche al sindaco di San Severino, in occasione del derby che si disputerà subito dopo e valido come 4 giornata del campionato di Prima Categoria Girone C.

Fra le autorità sportive saranno presenti il neo presidente provinciale del Coni Macerata Fabio Romagnoli ed quello Regionale Fabio Luna, rappresentanti della Lega Nazionale Dilettanti Marche. Ad accompagnare l’evento una rappresentanza degli atleti del Cus Camerino con le bandiere dei vari enti locali e quella nazionale, mentre alla giovane cantante maceratese Camilla Ruffini è stato affidato il ruolo di eseguire l’Inno di Mameli. Cerimonia sobria ma significativa e volta soprattutto a salutare il ritorno della principale squadra di calcio Cittadina sul tappeto del Livio Luzi e rinnovare allo stesso tempo la collaborazione tra il Club ed i principali enti locali. Dopo di che la parola passerà al campo per questo attesissimo e storico derby, tra due società gloriose e che hanno scritto pagine di storia del calcio locale. Quest’anno il derby biancorosso (considerato i colori sociali di entrambe le contendenti) torna con un sapore speciale e di altissimi contenuti, tecnici e di prospettiva. Infatti le due avversarie di turno non hanno mai nascosto fin dall’estate scorsa la loro ambizione per la vittoria finale del campionato. Lo scorso anno entrambi i derby furono vinti dal Camerino ed entrambe vennero poi battute ed eliminate ai play-off dall’Appignanese. Quest’anno, vogliono evitare tutte e due quel passaggio in più.

Per farlo si sono rinforzate ed hanno pescato da quell’Elpidiense Cascinare che primeggio. La Settempeda, che ha cambiato di più, compreso l’allenatore affidandosi a Massimo Ferranti pur mantenendo i suoi pezzi migliori ed i giovani migliori si è assicurata gli ex Elpidiense Castellano (capocannoniere della passata stagione), Eclizietta e Marcaccio, mentre il Camerino ha prelevato in extremis il centrocampista Pacini. Il confronto fra gli ex Cascinare sarà un altro tema interessante di questo derby, che vede le due squadre arrivarci con il Camerino imbattuto ed a quota 5 punti (secondo) la Settempeda (4) e terza, in una classifica guidata dalla Vigor Montecosaro con 7 punti. Camerino e Settempeda che in panchina convivono da due anni con la coppia Tiburzi ed il settempedano Foglia (vice) pronti a preparare un piano vincente. Per il resto, schema speculare con un 4-3-3 che ha accumunato entrambe, almeno fino ad ora, con una Settempeda che deve ancora mettere in moto il proprio attacco (solo 2 gol e Castellano ancora fermo al palo), un Camerino che invece è stato trascinato fino ad ora dalla vecchia guardia in fatto di reti, due Duca (1 rig.), e 1 ciascuno per Romoli e Montecchia (rig.), mentre in difesa i biancorossi di mister Tiburzi hanno risentito fino ad ora di infortuni e cambiamenti, subendo un gol a partita 8aspetto da migliorare e punto di forza della passata stagione) In vista di questa partitissima del 4° turno, il Camerino dovrà fare a meno di Ferretti e Salvetti, mentre potrebbero rientrare sia Cottini che Monserrat ed in dubbio è la presenza di Di Luca che andrà comunque in partita.

Il derby, apertissimo a tutto, ma con il Camerino che vuol onorare al meglio anche il ritorno a calcare il Livio Luzi, oltre a vincere per esigenze di classifica e per i propri obiettivi.








Questo è un articolo pubblicato il 13-10-2023 alle 13:43 sul giornale del 14 ottobre 2023 - 920 letture

In questo articolo si parla di sport, camerino, angelo ubaldi, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve ? https://vivere.me/ewSn





logoEV
logoEV
qrcode