Il Camerino alla prova del "nove" contro la neopromossa Pinturetta Falcor

3' di lettura 17/11/2023 - In un campionato dove l’inizio ha confermato che non ci sono gare scontate nel risultato e nel quale il Camerino deve trovare ancora la migliore versione di se stesso per via di tanti motivi (tra cui assenze e infortuni), la trasferta di domani a P.S. Elpidio con la neo-promossa Pinturetta Falcor (vincitrice del girone E di Seconda Categoria) di mister Paolo Properzi è un impegno da prendere molto con le molle.

Per un Camerino che deve cercare di ritrovare la tranquillità in tutti i sensi (come dimostra l’espulsione rimediata lo scorso turno in casa con il Montecosaro dal sempre pacato Team Manager Andrea Pergolesi), questa nona giornata presenta un impegno insidioso contro i rossoblù, che in riva all’Adriatico troveranno una squadra carica d’entusiasmo per la vittoria secca (0-2) ottenuta a Cingoli, e che ha gli stessi punti in classifica di Tiburzi e soci. Già questo basterebbe per far alzare il livello di guardia del Camerino in vista di questo delicatissimo match in programma alle ore 15 al comunale “Enzo Belletti” lungo la statale Adriatica nel quartiere Marina Picena.

Se vi aggiungiamo che gli elpidiensi fino ad ora possono considerarsi una delle rivelazioni di questa prima parte della stagione e le motivazioni contro un avversario dato per la maggiore come il Camerino saranno alte, non da meno dovranno essere le attenzioni del Camerino, che da parte sua vuole riprendere a marciare con continuità e ritrovare un successo che manca ormai da tre turni, da quella 5° giornata dove espugnò il campo della capolista Vigor Montecosaro illudendo che da lì in avanti tutto sarebbe sembrato più facile. Proprio da allora sono arrivate poi due sconfitte di fila ed un pari, per cui basta questo per capire quanto sia importante per i camerti fare risultato a P.S. Elpidio.

Nella fase di avvicinamento a questo match crocevia (per il cammino del Camerino) con la Pinturetta Falcor, il Camerino ha svolto anche un test-match infrasettimanale congiunto ed in notturna con il Pioraco, nel quale l’attacco ha risposto alla grande. Nel 6-1 finale, infatti l’aspetto più significativo è quello che visto andare in go tutti e solo gli attaccanti (titolari e riserve), precisamente nell’ordine Montecchia (al 7’) Ferretti (al 9’) e Duca (al 24’) nel primo tempo, quindi l’universitario Montironi (al 50’) e Monserrat (al 60’), Aquili (al 75’) dopo che Millaci aveva siglato il gol della bandiera dei giallorossi al 70’.

Pertanto il tecnico camerte Andrea Tiburzi dovrà solo scegliere a seconda del modulo e delle caratteristiche dell’avversario chi schierare in un Camerino che si prospetta a trazione anteriore con 3 attaccanti, dove se Duca e Monserrat sono i riferimenti principali, il terzo potrebbe essere Ferretti (che si è ben comportato a debutto da titolare con il Montecosaro), ma non è escluso un tridente di marca prevalentemente argentina con Clemenz più alto sulla fascia, col compito di scalare a centrocampo nella fase difensiva. Per il resto la squadra dovrebbe ricalcare il turno passato viste ancora le assenze forzate di Di Luca e Colonnelli (infortunati), Lucaroni (ancora squalificato), mentre a centrocampo Cottini (non ancora non al meglio per un ematoma ancora fastidioso, potrebbe essere rischiato o dall’inizio o a gara in corso). Una cosa è certa, che il Camerino è atteso ad una è prova del “Nove” di quelle “toste”, dove dovrà ritrovare il meglio e tirar fuori anche gli artigli.








Questo è un articolo pubblicato il 17-11-2023 alle 12:22 sul giornale del 18 novembre 2023 - 282 letture

In questo articolo si parla di sport, camerino, angelo ubaldi, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve ? https://vivere.me/eCN1





logoEV
logoEV
qrcode