Il panino "camerte" di Gaia è nella top 8 del concorso di Genova

2' di lettura 24/11/2023 - Prima la soddisfazione per il traguardo conseguito, per la giovane camerte Gaia Palmieri (del Bar Civico 28), che con la sua ricetta è entrata tra gli otto finalisti del concorso “Artista del Panino”, svoltosi ieri a Genova, poi il piacere del gusto, per il quale ci sarà ancora da attendere un po’ per poterlo assaggiare. Infatti, nel rispetto del regolamento, ancora sono tenuti segreti, ingredienti e modo di preparazione.

Quella di ieri è stata una sfida all’ultimo morso per i componenti della giuria, chiamati a a trovare baristi ambiziosi e creativi, com’è nell’intento nel concorso promosso da Agritech e Lanterna e dedicato alla creazione di panini gourmet che vuol mettere in risalto il talento. Per conoscere il vincitore bisognerà aspettare l’ultima selezione, quella in programma a marzo.

Alla finale con Gaia Palmieri del Bar Civico 28 di Camerino, che è stata l’unica donna in gara a raggiungere l’ultimo atto del concorso, sono approdati anche: Luigi Ducci del Du Morsi di San Marcello Piteglio (PT), Mirko Fiorentini del Caffetteria delle Oblate di Firenze, Gabriele Stellittano del Cru-Cucina Rustico Urbana di Firenze, Antonio L’Abbate del MaliKafe di Polignano a mare (Bari), Antonio Labriola del Mind & Place di Torino, Antonio Sabia del Black Pepper di Potenza, Giovanni D’Amato della Braceria di Castello di Cisterna (NA).

Gli 8 finalisti hanno raccolto applausi e complimenti e ricevuto allo stesso tempo tanta visibilità per loro e i loro bar, in quanto per la prima volta nella storia del concorso Artista del Panino 2023 si è parlato a livello nazionale grazie alla nuova partnership con Radio 105. Del concorso e dei suoi partecipanti infatti, ne parlano tutte le emittenti radiofoniche del Gruppo Mediaset (R101, Virgin Radio, Radio Monte Carlo e Radio Subasio). Inoltre, il concorso sarà protagonista anche della trasmissione Music&Cars con i deejay Dario Spada e Fabiola Casa che ieri hanno incontrato e conosciuto i pretendenti e le loro creazioni.

Gli sfidanti della semifinale si possono definire “maestri di gusto” dotati di un’inedita “tavolozza” di sapori con cui hanno creato veri capolavori per il palato, con i quali hanno messo in difficoltà e conquistato la giuria. Per Gaia Palmieri e la città di Camerino, è stata pertanto una vetrina importante, ma anche un'esperienza formativa per la protagonista.








Questo è un articolo pubblicato il 24-11-2023 alle 13:43 sul giornale del 25 novembre 2023 - 3624 letture

In questo articolo si parla di attualità, camerino, angelo ubaldi, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve ? https://vivere.me/eDZe





logoEV
logoEV
qrcode