Una giornata da ricordare per i nonni della casa di riposo di San Severino

2' di lettura 28/11/2023 - Doppia festa per gli anziani ospiti della casa di riposo “Lazzarelli” quella vissuta nella giornata di sabato scorso.

Nonnine e nonnini dell’azienda di servizi alla persona hanno assistito, in mattinata, a una santa messa celebrata dal cardinale Edoardo Menichelli, vescovo emerito di Ancona – Osimo di origini settempedane, all’interno della struttura. La funzione religiosa si sarebbe dovuta tenere nella chiesa di San Domenico, dove gli ospiti della “Lazzarelli” dovevano andare in pellegrinaggio accompagnati dal personale in servizio e dai loro familiari, ma viste le condizioni meteorologiche proibitive si è preferito far rimanere tutti in struttura allestendo il refettorio per l’intenso momento spirituale.

Nell'omelia sua eminenza si è soffermato sull’importanza e sulla dignità delle persone anziane che vantano una grande bellezza interiore e sono depositarie di esperienze e di valori che hanno l’obbligo di condividere e trasmettere alle nuove generazioni, spesso occupate a inseguire un’idea illusoria di felicità. Al termine della santa messa la presidente, Teresa Traversa, e gli altri componenti del Cda hanno ringraziato il cardinale che, salutato con un caloroso applauso, ha promesso di tornare per gli auguri di Natale.

In serata, invece, si è tenuto al Feronia lo spettacolo “Note 7mpedane” ideato dal professor Maurizio Moscatelli e organizzato con il sostegno di Comune, Pro loco, Accademia Feronia, Corpo filarmonico “Francesco Adriani” e Associazione “Virgilio Puccitelli”. L’incasso della serata, l’ingresso era ad offerta, è stato interamente devoluto alla Casa di riposo “Lazzarelli”. Sul palco sono saliti gruppi che hanno segnato le vicende musicali settempedane degli ultimi 60 anni: I Nobili, La Bussola, I Cavalieri del liscio, gli Aedi e la Prode Società Merende. Poi, foto, video e ricordi di tanti altri protagonisti e realtà di questo spaccato della storia locale, a cominciare da Radio 7, l’emittente radiofonica che dagli anni Settanta agli anni Novanta ha lasciato un segno indelebile nel cuore di molti cittadini.

“E’ stata una piacevole serata, con il teatro gremito di spettatori, e a noi ha fatto molto piacere sentire la vicinanza di tutti”. Così la presidente Teresa Traversa e il Cda che ringraziano coloro i quali si sono spesi per la realizzazione dell’evento: dal professor Moscatelli a tutti i musicisti delle band che si sono esibite, dalla presidente della Pro loco, Paola Miliani, al vicesindaco, Vanna Bianconi, che è intervenuta al termine della serata per portare il saluto dell’Amministrazione comunale, fino a chi a vario titolo ha contribuito alla riuscita dello spettacolo.








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 28-11-2023 alle 14:22 sul giornale del 29 novembre 2023 - 178 letture

In questo articolo si parla di attualità, san severino marche, Comune di San Severino Marche, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve ? https://vivere.me/eEAh





logoEV
logoEV
qrcode