Adesione di Castelsantangelo all’Unione Montana, nuovo ricorso per ottemperanza al TAR: "Intanto le spese legali aumentano"

2' di lettura 26/02/2024 - Questa Amministrazione si è vista costretta a ricorrere nuovamente al Giudice amministrativo per ottenere l’adesione all’Unione Montana “Marca di Camerino”.

Infatti a seguito del primo ricorso giurisdizionale il TAR Marche con sentenza n. 641/2023 del 19.10.2023 aveva accolto il ricorso presentato da questo Ente, annullando l’atto del Consiglio dell’Unione Montana che aveva disposto il rigetto della richiesta di adesione poiché, non trattandosi di atto politico, “l’obbligo motivazionale richiesto per legge deve comunque superare il limite delle mere ragioni di opportunità o di mancata condivisione di percorsi programmatici non previsti dalla legge e dallo Statuto”.

Con detta sentenza non è stata invece disposta, come richiesto sia dal Comune di Castelsantangelo sul Nera che dal Comune di Montecavallo, l’ammissione diretta di questi Enti, ma l’obbligo di una nuova pronuncia da parte del Consiglio dell’Unione Montana. Per questo limitato motivo questo Comune aveva impugnato la sentenza del Tar, chiedendo al Consiglio di Stato di esprimersi sull’ammissione diretta: questo ricorso è ancora pendente, pur essendo stata respinta la richiesta di sospensiva per assenza del requisito dell’urgenza.

A questo punto il Comune, nelle more della decisione nel merito da parte del Consiglio di Stato, si è visto costretto a proporre ricorso per ottemperanza, sul presupposto che vada obbligatoriamente eseguita da parte dell’Unione Montana la sentenza n. 641/2023 del TAR con una nuova determinazione da parte dell’Unione stessa, o in alternativa con la declaratoria dell’avvenuta maturazione del silenzio assenso alla richiesta di questo Ente. Quest’ultimo ricorso verrà discusso nell’udienza del prossimo 4 aprile.

A prescindere da quali saranno gli esiti di questi due ricorsi, quello di appello dinanzi al Consiglio di Stato e quello di ottemperanza dinanzi al Tar, resta la certezza che per tutti gli enti pubblici coinvolti (due amministrazioni comunali e l’Unione Montana) le spese legali continuano ad aumentare, per risolvere una vicenda nella quale i piccoli Enti di montagna, quali quelli già aderenti all’Unione Montana e quelli che hanno chiesto di aderirvi, dovrebbero essere avvinti da interessi comuni e fare squadra, anziché ricorrere alle carte bollate.


   

dal Comune di Castelsantangelo sul Nera




Questo è un comunicato stampa pubblicato il 26-02-2024 alle 12:58 sul giornale del 27 febbraio 2024 - 104 letture

In questo articolo si parla di politica, Comune di Castelsantangelo sul Nera, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve ? https://vivere.me/eRjJ





qrcode