Enduro: il Moto Club Matelica in evidenza nel tricolore in Abruzzo

3' di lettura 15/04/2024 - Conferme importanti per i tre portacolori del Moto Club Matelica, Traini, Bazzurri e Celesti, che sono stati ancora protagonisti al termine dello scorso weekend di gara, che ha visto il circus del Campionato Italiano Enduro Under23/Senior fare tappa a Nocciano (PE), ricevuto una calorosa accoglienza durante entrambe le giornate di sfida, ma anche dai numerosi e curiosi spettatori di casa, compreso il sindaco Marcello Giordano, che ha presenziato alle premiazioni.

Per Jacopo Traini, Lorenzo Bazzurri e Riccardo Celesti sono arrivati rispettivamente due secondi ed un 4° posto di classe, che li mantengono in piena corsa per il titolo di categoria. Grande lotta fra i principali big della specialità la si è vista fin dal prologo, con gli sfidanti che hanno continuato a stampare via uno dopo l’altro il tempo più veloce. Alla fine l’ha spuntata Giuliano Mancuso (Beta) con il tempo di 6’16.27 e un secondo e poco più di vantaggio sul pilota del Moto Club Matelica Jacopo Traini (Husqvarna 250 4T).

Un Jacopo Traini protagonista nel bene e nel male, ma che poteva sicuramente raccogliere di più nell’assoluta, dove hanno pesato i 15” di penalizzazione affibbiatigli dai giudice di gara, per aver toccato paletti e del nastro nel prologo. Non è bastata nemmeno una vittoria nella seconda Ps dell’Endur Test della domenica a Traini per recuperare, con la foga che lo ha portato anche ad una scivolata.

Dopo la leadership conquistata nello special test, Giuliano Mancuso (Beta 250 2T) ha provato a difendere la sua posizione in tutti i modi, ma un super Roberto Da Canal (Honda 250 4T) si portava subito in vetta alla generale dopo aver vinto la prima Endur test per conservarlo fino al termine della gara e lasciando solo il primato parziale agli avversari delle restanti speciali di Endur e Cross Test. Al secondo giro è il pilota del Moto Club Matelica Jacopo Traini (Husqvarna 250 4T) a tentare di passare al secondo posto, ma Mancuso non ci sta e gli si riposiziona davanti. Il colpo di scena arriva con l’ultimo giro, con Davide Guerrieri (Ktm) che passa al secondo posto, ma si trova troppo distante da Roberto Da Canal per cercare la vittoria. Mattia Capuzzo (Ktm – Tnt Corse) finisce terzo, mentre Mancuso chiude quarto e Traini 5° assoluto e 2° di classe nella Senior dietro a Dal Canal. Stesse posizioni e ordine fra i due anche nella generale del campionato di classe.

Nella altre classi è arrivato il 2° posto di Lorenzo Bazzurri (Beta 300 2T) del M.C. Matelica nella classe Senior 300 ed il 4° posto di Riccardo Celesti (Fantic Motor 125 2T) del Moto Club Matelica nella Senior 125, mentre Leonardo Giulianelli (Sherco300 4T) del team BelfrotRiders ha chiuso con un 8° posto di classe nella Junior 450.

Nella gara femminile, seconda vittoria consecutiva per Sara Traini (sorella di Jacopo, su Beta 2002T, ma in forza al M.C. Lago d’Iseo), che comanda a punteggio pieno nella generale del campionato: “E’ stata una bellissima gara, a prescindere da caldo e polvere, con delle prove speciali bellissime e tecniche. Mi sono divertita edè stata una grande soddisfazione”.

Prossimo appuntamento con il tricolore di Enduro il12 maggio, con la terza prova che si terrà a Ceva (Cuneo).








Questo è un articolo pubblicato il 15-04-2024 alle 18:39 sul giornale del 16 aprile 2024 - 120 letture

In questo articolo si parla di sport, matelica, angelo ubaldi, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve ? https://vivere.me/eYJN





qrcode