Matelica invasa dalle moto: grande spettacolo al tricolore di Regolarità, Cagnini dedica la vittoria a Mantini

3' di lettura 20/05/2024 - Grande spettacolo in gara ed in città lo scorso week-end con la quarta prova del tricolore di Regolarità Gruppo 5 organizzato in modo impeccabile dal Moto Club Matelica del presidente Piero Falzetti ed onorato al meglio dai piloti della zona.

Una gara che ha risvegliato vecchi ricordi e che è stata un assaggio di quello che sarà la gara mondiale del prossimo settembre a Camerino con la Six Day Vintage.

Sugli scudi i piloti del Moto Club Camerino e di quello Amatori Monti Sibillini di Pievebovigliana, con le loro rispettive pedine di punta Claudio Bisbocci e Fabrizio Cagnini, In questo caso c’erano punti preziosi ed importanti per il titolo nazionale e per migliorare sempre più quel ranking, tramite il quale si potrà accede alla rievocazione mondiale di Camerino e la partecipazione è stata notevole. Impegnati sul tecnico ed apprezzato percorso di Matelica ben 251 concorrenti nazionali, con gli specialisti bergamaschi che si sono confrontati al meglio e senza risparmio di colpi con i piloti della zona.

Questi ultimi hanno fatto valere le loro doti e l’esperienza acquisita nel tempo, distinguendosi in particolar modo nelle cilindrate più basse. Fra i piloti maceratesi a salire sul gradino più alto del podio è stato lo specialista Fabrizio Cagnini (moto Club Amatori Sibillini Pievebovigliana) che si è imposto nella classe X1 in sella alla sua TM 80 del 1984 sempre competitiva ad alti livelli.

In gara, Cagnini (vice campione d’Italia del 2023 della classe 80) ha dato vita ad un bel duello con il suo principale antagonista di quest’anno Giorgio Volpi (Cossato 80cc). Un duello che Cagnini ha quasi risolto subito alla prima PS dov’è riuscito a sorprende l’avversario infliggendogli 8”, mentre nelle altre il duello è stato serratissimo. Basti pensare che in una prova del cross test fra i due si sono registrati solo 12 centesimi di differenza a favore di Cagnini, che poi sul finale è riuscito quindi a vincere con poco più di 8” sul pilota ligure.

Un Cagnini che è stato protagonista anche fuori dalla gara, considerato che era uno dei più grandi amici di Alecio “Alessio” Mantini, presidente e pilota del Moto Club Matelica alla cui memoria questa gara era intitolata, in quanto era un suo sogno organizzarla a Matelica. “Ero molto amico di Alecio – dice Fabrizio Cangini – andavamo alle gare insieme, con lo stesso furgone e dormivamo nello stesso albergo. Ci legava questa passione per le moto storiche. Quando è scomparso ho comprato la sua moto, una Ktm 250 del 1981 che in questi giorni ho portato a Matelica in esposizione in suo onore. E’ stata una bellissima gara che ha regalato forti emozioni, proprio come Alecio voleva e sono sicuro che ne sarà fiero. Sono contentissimo di aver vinto in questa gara a lui dedicata ed anche il mio primo pensiero è andato ad Alecio, ho dato il massimo per potergli regalare questa vittoria”.

Per il Moto Club Amatori Fuoristrada Sibillini, da segnalare anche il 3° posto di Leonardo Giulianelli (TM 80cc) nella classe T80 RS, che è stata vinta dal fratello endurista Riccardo Giulianelli del Moto Club BelfortRiders di Belforte del Chienti sempre in sella ad una TM 80. A tenere alto ed portare sul podio i colori del Moto Club Camerino è stato il sempre regolare Claudio Bisbocci (Fantic Motor 50) giunto secondo nella categoria C1, mentre Graziano Bartocci (Yamaha 600 4T) ) ha chiuso 7° nella categoria X5 e Graziano Borgarucci (Katm 250) ha terminato al 9° posto nella categoria X3, Costretti al ritiro per problemi tecnici gli altri driver del moto club camerte Roberto Lombardelli (Ktm) nella classe X3 e Valerio Fratini (Ktm 125) nella X2. L’appuntamento con la quinta prova del campionato di regolarità Gr.5 è per il prossimo 23 giugno a Gorizia.

(per la disponibilità di alcune foto si ringrazia Aldo Esposti)








Questo è un articolo pubblicato il 20-05-2024 alle 13:48 sul giornale del 21 maggio 2024 - 766 letture

In questo articolo si parla di sport, matelica, angelo ubaldi, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve ? https://vivere.me/e4XE





logoEV
logoEV
qrcode