...

“Grazie alle risorse del Programma NextAppennino, finanziato con il Piano Nazionale complementare per i sismi del 2009 e 2016, nelle Marche le linee destinate al comparto turistico hanno visto l’assegnazione di oltre 170 milioni per quasi 180 interventi. Si tratta di un contributo estremamente importante nell’ottica di un’attività, quella della Struttura commissariale, consapevole del fatto che da sola la ricostruzione materiale del cratere non è sufficiente. È necessaria anche la riparazione economica e sociale delle nostre comunità, che soffrono di un processo di spopolamento di lungo corso. Il ricco patrimonio storico, artistico, culturale e naturistico presente nel cratere marchigiano è una leva formidabile per attrarre visitatori, incentivare l’attivazione di nuovi servizi, far crescere le imprese del settore e tutto il territorio”.




...

“Grazie all’approvazione del Decreto Agricoltura il nostro Laboratorio dell’Appennino centrale ha a disposizione maggiori elementi per poter sviluppare le misure per il rilancio sostenibile del territorio e contrastare le crisi climatica e demografica. Infatti, con il divieto di installazione di nuovi impianti fotovoltaici con moduli collocati a terra e di aumento della estensione di quelli già esistenti, nelle zone classificate come agricole dai piani urbanistici, si assicura la salvaguardia del settore primario, strategico per il nostro Paese e per l’area del cratere in particolare”.


...

Dopo lo sblocco di 110 opere a inizio marzo, prosegue l’avanzamento della ricostruzione pubblica nelle Marche con un ulteriore trasferimento di 9 milioni di euro per altre 30 opere. A firmare il decreto, che assegna le risorse all’Ufficio speciale ricostruzione, il commissario alla Riparazione e Ricostruzione Sisma 2016 Guido Castelli.


...

L’Amministrazione comunale procederà in data odierna a pubblicare nel sito internet del Comune un nuovo bando per l’assegnazione della concessione di un’area pubblica e la gestione di una struttura (chiosco) destinata alla somministrazione di alimenti e bevande, individuata in Piazzale Ludovico Clodio (giardini Rocca Borgesca).




...

Dalle 11 di domani (5 aprile) sarà riattivata la piattaforma informatica SEM attraverso la quale presentare la dichiarazione per il mantenimento dei requisiti dei benefici di assistenza abitativa per l'anno 2024, a favore dei cittadini colpiti dagli eventi sismici del 2016.


...

A nome della nostra Associazione e di tutti gli imprenditori che rappresentiamo esprimiamo il nostro apprezzamento alla classe dirigente politica per gli interventi a tutela del territorio, che hanno evidenziato un’attenzione verso le problematiche sollevate mantenendo in vita il Superbonus per il cratere: un provvedimento davvero focale per la rigenerazione urbana, perché necessario per rendere più concreto il contributo sisma.


...

Un fulmine a ciel sereno, che dalla sera alla mattina ha colto di sorpresa tutto il mondo imprenditoriale che sta lavorando con forza alla ricostruzione post sisma. Sta creando molta apprensione la notizia che il governo ha approvato ieri una nuova stretta al Superbonus, andando ad eliminare qualsiasi sconto in fattura e cessione del credito, senza fare distinzioni, con uno stop che coinvolgerà direttamente (almeno dalle prime considerazioni) anche i cantieri dell’area cratere.




...

L’Ufficio Speciale Ricostruzione ha appena liquidato 9,3 milioni all’Anas, soggetto attuatore di una corposa serie di interventi sulle strade del cratere marchigiano. Si tratta di un anticipo del contributo totale (31 milioni), propedeutico all’avvio dei lavori programmati nell’ambito del Pnc Sisma.


...

“Il D.L. n. 19/2024 Ulteriori disposizioni urgenti per l'attuazione del PNRR non prevede alcun definanziamento dei fondi al PNC (Piano nazionale complementare al Pnrr per il sisma 2009 e 2016), ma una rimodulazione resasi necessaria proprio in virtù di una richiesta dei territori. È lo stesso DL PNRR che, tra l’altro, in maniera esplicita chiarisce che “E’ in ogni caso esclusa la possibilità di disporre il definanziamento degli interventi di cui all’articolo 1, comma 2, lettera b), del decreto legge n. 59 del 2021” riferendosi proprio ai 1.780 milioni di euro per i due crateri sismici”.


...

“StrategIA – tecniche di Intelligenza Artificiale per entrare nel futuro”, è il titolo del percorso formativo sul tema dell’Intelligenza artificiale promosso da Confindustria Macerata con l’obiettivo di migliorare ed ampliare il livello di conoscenza digitale, indispensabile per garantire il buon utilizzo dell’IA nelle imprese.


...

La normativa introdotta con il Decreto-legge n. 212/2023, approvata il 29 dicembre, relativa al Superbonus 110%, è stata ufficialmente convertita in legge, con la recente approvazione in Senato.


...

Un nuovo sportello itinerante a supporto dei cittadini dell’entroterra, con servizi a disposizione della popolazione. Anche quella più fragile. È il progetto che Confartigianato Imprese Macerata-Ascoli Piceno-Fermo e ANCoS interprovinciale hanno voluto avviare coinvolgendo i Comuni di Belforte del Chienti, Caldarola, Camporotondo di Fiastrone, Cessapalombo e Serrapetrona.


...

Il Commissario alla Riparazione e Ricostruzione Sisma 2016 Guido Castelli ha firmato un decreto che stanzia alla diocesi di Camerino-San Severino Marche, in qualità di soggetto attuatore, 7,38 milioni di euro per il restauro e il miglioramento sismico della Collegiata della Santissima Annunziata di San Ginesio, gioiello artistico della provincia di Macerata e punto di riferimento religioso per la comunità.



...

L'Amministratore delegato di E-Distribuzione, Vincenzo Ranieri, e il Commissario Straordinario al sisma 2016, Guido Castelli, oggi a Roma hanno siglato il rinnovo del Protocollo d’intesa per accelerare ulteriormente i lavori di ricostruzione degli edifici e delle infrastrutture nei comuni colpiti dalla sequenza sismica del 2016-2017 in Abruzzo, Lazio, Marche e Umbria.



...

“Il Decreto-legge n. 212/2023, approvato dal Consiglio dei ministri lo scorso 29 dicembre e dedicato al Superbonus 110% non contiene né modifiche né limitazioni rispetto al diritto al diritto di cumulare, fino al 31 dicembre 2025, il contributo sisma con il superbonus per la riparazione degli immobili danneggiati da sisma. Si tratta di una precisazione che si rende necessaria al fine di evitare equivoci o fraintendimenti”.